sabato 18 Gennaio 2020
Home Cultura e Spettacoli Sabato al Gambrinus presentazione del romanzo "Fili d'innocenza" di Salvatore Esposito

Sabato al Gambrinus presentazione del romanzo “Fili d’innocenza” di Salvatore Esposito

- Advertisement -


Napoli. Sabato 21 dicembre alle 17.00, a via Chiaia 1, presso il Grand Caffè Gambrinus di Napoli, si terrà la presentazione del libro di Salvatore Esposito “Fili d’innocenza”. Il romanzo d’esordio dell’autore vesuviano è già stato insignito della menzione d’onore al concorso letterario Premio Città di Grosseto 2019. Dopo i saluti dei presidenti di associazioni culturali e artistiche del territorio: Diana Pezza Borrelli per “Plebiscito & dintorni”, Carmine Ardolino per “Napoli Cultural Classic”, Antonio Falcone per “La fontana del Villaggio” e Christophe Mourey per “Cchiù Art”, introdurrà l’incontro la moderatrice Valentina Mazzella. A seguire gli interventi del giornalista consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, dello speaker Gianni Simioli, del rinomato scrittore, sceneggiatore e drammaturgo napoletano Maurizio de Giovanni e, infine, dell’autore del libro Salvatore Esposito. Durante la presentazione gli attori Emiliana Caiazzo e Aurelio Cerciello declameranno alcuni stralci del romanzo accompagnati alla chitarra da Chiara Di Matteo. L’evento sarà impreziosito da alcune opere d’arte di Christophe Mourey e Carla Merone, autrice dell’opera raffigurata sulla copertina del libro.

Fili d’innocenza è un romanzo che nonostante la densità e corposità dei contenuti, scorre semplice e veloce per l’originale capacità stilistica letteraria dello scrittore esordiente. Nell’opera ispirata a personaggi e luoghi reali, l’autore fa narrare al protagonista Riccardo De Maio una parte significativa della sua storia personale. Prevalentemente quella corrispondente al periodo infantile ed adolescenziale degli anni ’60-’70 del secolo scorso. In modo poetico, traumatico, a volte persino violento, essa si va ad intrecciare con le storie (assolutamente fantasiose) di Marcello e Nino, due dei fratelli che con lui e i genitori costituiscono la “focosa” famiglia di un paese agricolo dell’entroterra vesuviano. L’incipit è subito una fuga dalla realtà. La turbolenza emotiva, causata da una visita carceraria, è talmente forte che Riccardo cerca di combatterla col trambusto notturno della sua vecchia chitarra. Essa, inutilizzata da decenni, da questo momento in poi diventa il leitmotiv di ricordi bellissimi, intervallati da tanti altri assai meno belli. Così, alla disperata ricerca di un punto d’equilibrio tra il bene e il male, la trama dei personaggi (di cui abitudini, punti deboli e segreti vengono svelati con accattivante tensione evocativa) passa fluidamente dalle tenebre, che insegnano a fare i conti con le contraddizioni dell’esistenza, all’amore, capace di riconoscere e accettare l’altro per quello che è.
Amore che “esplode” nelle ultime pagine finali con l’ultimo toccante segreto.

Salvatore Esposito è nato e vive a Somma Vesuviana, in provincia di Napoli, dove svolge la sua attività professionale di architetto. Ambientalista, coltiva interesse per tutto quanto riguarda il sociale e la politica che gli ha consentito, e tuttora gli consente, di rivestire ruoli istituzionali. Nel 2018 pone fine alla scrittura di “Fili d’innocenza”, romanzo d’esordio che, presentato nello stesso anno per la sezione inediti, ottiene nel 2019 la Menzione d’onore al concorso letterario Premio Città di Grosseto.

- Advertisment -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Carnevale palmese 2020, super ospiti Paolantoni e Simioli

PALMA CAMPANIA. Carnevale palmese 2020, il 20 gennaio si alza il sipario sullo spettacolo delle quadriglie. Nella sala ovale, al primo piano del Comune di...

“Poesie Metropolitane Slam”, torneo poetico al Nevermind di Bagnoli

NAPOLI. L'Associazione culturale no profit Poesie Metropolitane organizza "Poesie Metropolitane Slam"- Torneo poetico, una sfida aperta  a tutti gli amanti e gli appassionati della...

Climate­gate, il giornalista Gerardo Greco presenta il libro “Guerra Calda”

NAPOLI. Si presenta sabato 25 gennaio 2020 (ore 12:00), presso Officina 7 (Via San Pietro a Majella, 7 - Napoli) Guerra Calda, di Gerardo...

Napoli. Presentata al Comune la “Carta” dei diritti per riders e lavoratori

NAPOLI. Riders, a Napoli arriva la “Carta” dei diritti fondamentali In Italia il 12 percento dei lavoratori è a "rischio povertà": lo dice l'Istat nel...

Ruba energia elettrica e nasconde allaccio abusivo dietro quadro di S.Pio

SAN GENNARO VESUVIANO. Alimenta la sua attività con energia elettrica rubata dalla rete elettrica nazionale, 33enne arrestato dai carabinieri. I carabinieri Forestali della stazione di...
- Advertisment -