mercoledì 8 Dicembre 2021
HomeSanitàSalute, D'Anna (Biologi): "Bene su fondo sanitario, ma ora basta a tagli...

Salute, D’Anna (Biologi): “Bene su fondo sanitario, ma ora basta a tagli specialistica ambulatoriale”

ROMA. “Il fondo sanitario nazionale è passato da 114 miliardi di euro agli attuali 122 miliardi con una crescita che non si era mai vista prima. E di questo va dato atto al ministro della Salute Roberto Speranza”. Lo dichiara, in una nota, il sen. Vincenzo D’Anna, presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi ricordando come “con il documento programmatico di bilancio viene ribadito l’impegno ad accrescere ancor di più quel fondo di ulteriori 2 miliardi nel 2022, di 4 nel 2023 e di 6 nel 2024 quando si arriverà a 128 miliardi”. Insomma, per il rappresentante dei Biologi: “è il riconoscimento che il Servizio Sanitario Nazionale, per dirla con le parole del ministro Speranza, è la pietra più preziosa che abbiamo e rappresenta la vera mattonella per la ripartenza del Paese”. L’augurio, conclude D’Anna, è che “realmente sia stata imboccata la strada giusta per dichiarare definitivamente conclusa la stagione dei tagli. A patto però che questi finiscano per tutti, anche per le prestazioni specialistiche ambulatoriali così da impedire che i grandi gruppi speculativi rastrellino il mercato diventandone padroni”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti