mercoledì 5 Ottobre 2022
HomeCultura e SpettacoliSant'Anastasia, il progetto Factory per la valorizzazione culturale

Sant’Anastasia, il progetto Factory per la valorizzazione culturale

Da Peppino di Capri a Maurizio Casagrande: il progetto Factory per la valorizzazione culturale

Finanziato dalla Città Metropolitana di Napoli, il progetto che comprende iniziative artistico-culturali tutte gratuite e finalizzate ad intrattenere il pubblico con spettacoli musicali, convegni e kermesse teatrali da realizzare in location suggestive, parte alle 21 di domenica 4 settembre con il “Concerto al pianoforte” di Peppino Di Capri, già sold out. La location dell’evento è il parco della seicentesca villa “Tortora Brayda” a Madonna dell’Arco, sito di grande interesse storico e naturalistico, così come richiesto nei requisiti per l’accesso al finanziamento.

Inconfondibile simbolo della canzone italiana, con il suo concerto l’artista condurrà il pubblico in un magico viaggio attraverso le passionali canzoni di sessant’anni di straordinaria carriera. L’artista si esibirà nei successi che lo hanno reso famoso in tutto il mondo, da “Roberta” a “Champagne”, da “Let’s twist again” (primo Disco d’oro con un milione e duecentomila copie vendute) a “St. Tropez twist”, da “Me chiamme ammore” a “Voce ’e notte”, da “Malatia” a “Nun è peccato” (un 45 giri che vendette un milione di copie), da “E mo’ e mo’” a “Il sognatore” e tanti altri brani celebri.

Sempre nell’ambito del progetto Factory – da venerdì 9 a giovedì 15 settembre – sarà possibile ammirare, al Santuario della Madonna dell’Arco,  la mostra Fotografica “Battenti e Fujenti da oltre 500 anni”, con storiche e inedite immagini dei fujenti che da oltre mezzo secolo onorano la Madonna dell’Arco. L’iniziativa culturale sarà aperta  – alle 18 del 9 settembre nella sala capitolare del Santuario – dal dibattito “I Fujenti e la Madonna dell’Arco, patrimonio da tutelare”, con l’intervento del professore Antonio De Simone, in un confronto volto a sensibilizzare cittadini e istituzioni per l’iscrizione a patrimonio Unesco del culto mariano Madonna dell’Arco.  Al termine del dibattito, avverrà l’inaugurazione della mostra fotografica.

Gli eventi si concluderanno martedì 20 settembre con la dodicesima edizione della “Notte di Lettura” promossa dal Comune di Sant’Anastasia, in sinergia con organizzazioni locali.  L’iniziativa vede la direzione artistica di Luigi De Simone e consiste nella lettura di brani letterari, intervallati da momenti musicali, scelti e legati  da un fil rouge ispirato al tema dell’edizione 2022 “La Pace”. Protagonisti dell’evento cittadini, esponenti politici, docenti delle scuole presenti sul territorio, alunni, esponenti delle forze dell’ordine e tanti altri ancora. All’evento parteciperà, come ospite d’eccezione, l’attore Maurizio Casagrande, per una performance ispirata al suo spettacolo “A tu per tre”.

“Arriviamo da momenti difficili e programmare eventi rivolti ai cittadini, con musica, divertimento e partecipazione popolare è davvero il minimo – dice l’assessore Cettina Giliberti (eventi e spettacolo) – siamo contenti soprattutto di ospitare un artista quale Peppino Di Capri che, visto il fioccare delle prenotazioni e il sold out dopo pochissimi giorni, è evidentemente gradito anche ai cittadini. La scelta della location era obbligata, giacchè il progetto Factory richiedeva un luogo con determinati requisiti, dunque soltanto una parte delle prenotazioni (accolte in ordine di arrivo) sarà valida ma resta a nostra cura, fino all’ultimo momento, accogliere le successive in caso di disdetta. Intanto siamo onorati di accogliere un grande artista e di poter regalare momenti di buona musica e serenità ai cittadini”.

“La mostra fotografica al Santuario e il convegno che ne precederà l’inaugurazione a metà settembre – spiega l’assessore Veria Giordano (Cultura)  – saranno momenti di grande spessore volti anche a promuovere un obiettivo che stiamo perseguendo: il pellegrinaggio dei fujenti a Madonna dell’Arco, lo stesso culto, merita a pieno titolo il riconoscimento dell’Unesco”.

“Gli eventi e le iniziative culturali hanno una grande valenza, non solo culturale e sociale – dice il sindaco Carmine Esposito – i momenti di aggregazione, di divertimento, di buona musica, quelli ormai divenuti tradizione e vanto di Sant’Anastasia come la notte di lettura, hanno anche il fine di risvegliare il senso di comunità”.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti