mercoledì 28 Settembre 2022
HomeAttualitàSant'Anastasia. Dal pulpito l'ammonimento di don Ciccio: State attenti

Sant’Anastasia. Dal pulpito l’ammonimento di don Ciccio: State attenti

SANT’ANASTASIA. “Ci sono persone che aspettano il prelievo agli sportelli automatici e specialmente il ritiro della pensione per derubarvi. State attenti”.

L’avviso è venuto dal parroco di Santa Maria La Nova, don Ciccio D’Ascoli, a conclusione della Santa Messa di ieri sera. Una comunicazione sollecitata dai Carabinieri per contrastare il fenomeno dei furti e dei raggiri a danno soprattutto degli anziani.

“Questo è un avviso importante, che i Carabinieri mi hanno chiesto di dare a tutti gli anziani in particolare. State attenti quando andate alla posta a prendere la pensione o quando ritirate somme agli sportelli. Ci possono essere persone che vi osservano e vi seguono per potervi derubare anche in modo violento. Fatevi accompagnare da qualcuno di fiducia e per prudenza non prendete troppi soldi in una sola volta. C’è poi un altro fenomeno, avvisano i Carabinieri: spesso viene usato il trucco di fingere di essere mandato da un vostro figlio lontano che ha bisogno di soldi. Non credeteci! Se viene uno sconosciuto a casa vostra e vi dice che conosce vostro figlio e farà da tramite per consegnargli somme di denaro, chiamate i Carabinieri. Sono persone che si informano, che sanno come si chiama vostro figlio, dove lavora, dove abita e sono capaci di farvi parlare a telefono con lui. Ma, ovviamente, state parlando con un’altra persona. Diffidate di questi sconosciuti e rivolgetevi subito ai Carabinieri, poi si vedrà come realmente stanno le cose. Il loro bersaglio sono le persone anziane, che magari vivono da sole, perché con loro, purtroppo, il trucco funziona. Per questo state attenti e in guardia”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti