martedì 21 Settembre 2021
HomeAttualitàSant'Anastasia. Giornata Braille, inaugurato percorso per i non vedenti

Sant’Anastasia. Giornata Braille, inaugurato percorso per i non vedenti

SANT’ANASTASIA. Il Braille e gli aiuti tecnologici. Il senatore Urraro: tuteliamo i diritti fondamentali.

Un percorso pensato e realizzato a favore dei diversamente abili ed in particolare per i non vedenti è stato inaugurato in occasione della XII Giornata Nazionale del Braille. Mattonelle in materiale plastico con la stampa di particolari binari sono stati incollati al pavimento della biblioteca comunale G. Siani, per consentire ai non vedenti di spostarsi in autonomia nei locali servendosi del bastone e del proprio telefonino. L’iniziativa è stata accolta e seguita dall’assessore alle politiche sociali, Palmarosa Beneduce, in perfetta sintonia con l’UICI locale, che svolge le proprie attività all’interno della biblioteca. All’evento si è aggiunto un convegno sul braille, cui hanno partecipato classi di studenti degli I.C. Ten. M. De Rosa e D’Assisi D’Amore, nonché dell’IPC. Pacioli, con gli insegnanti e i Dirigenti Maria Capone, Angela De Falco, Antonio De Michele e il Prof. D’Avino dell’Istituto Superiore “Torricelli”.
Sono intervenuti il senatore M5S Francesco Urraro; il consigliere della Regione Campania M5S Luigi Cirillo; gli assessori del comune di Sant’Anastasia, Bruno Beneduce e Palmarosa Beneduce; il Presidente della sez. Uici di Napoli Mario Mirabile; Giuseppe Fornaro, Referente Nazionale Commissione Ausili e Nuove Tecnologie; Sandra Minichini Tiflologa ed Educatrice disabilità sensoriali.
Fondamentale resta il Braille per i non vedenti, in quanto garantisce la comprensione sia dello scritto che della fonetica, ma la tecnologia attuale ha fatto passi da gigante nel semplificare la loro vita quotidiana, che, come è stato illustrato dal Presidente UICI Giuseppe Fornaro, viene in loro aiuto con delle apposite App permettendo, ad esempio con “cromnia”, di guidarli nel comprendere o scegliere i colori.
A conclusione del convegno, che ha suscitato vivo interesse degli alunni presenti, è stato presentato il libro tattile dal titolo “Cappuccetto Rosso”, realizzato dai Soci e volontari che frequentano il Presidio UICI di Sant’Anastasia. La favola di Cappuccetto Rosso, mediante il libro, è resa accessibile ai bambini ciechi e saranno effettuate dimostrazioni ai ragazzi durante alcuni incontri che si terranno presso le scuole anastasiane, anche per far comprendere il progetto “Tocca a me!”, che si propone di creare con materiali riciclati libri tattili di favole, destinati ai bambini con disabilità visiva presenti nelle scuole dell’hinterland napoletano.

“Grazie agli assessori, grazie all’associazione UICI per questa opportunità di approfondire un tema così delicato sulla tutela dei diritti fondamentali dei disabili e delle disabilità. È un’occasione, importante, è un interlocuzione proficua con l’ass. Bruno Beneduce, la stessa amministrazione e con l’associazione alla quale siamo stati e saremo sempre vicini, perché teniamo in particolare al valore dell’uomo, alla dignità dell’uomo e alla tutela dei diritti degli individui soprattutto nella fase della difficoltà e questo – dice il senatore Urraro – è un tema centrale del nostro agire come Governo, con una serie di provvedimenti che vanno nella direzione del superamento delle criticità che ancora oggi vive la disabilità. Noi ce la stiamo mettendo tutta e da parte mia, che rappresento questo territorio vesuviano, assicuro vicinanza morale e fisica che non può prescindere dal contatto con voi e questa eccellente associazione che svolge un ruolo molto significativo”.

“Abbiamo realizzato un percorso pedonale all’esterno ed all’interno della biblioteca moderno e specifico per favorire l’autonomia del non vedente. Con l’aiuto/guida di un telefonino ed il bastone il disabile visivo potrà spostarsi nei locali con maggiore libertà di movimento. È un risultato che ci soddisfa e ci sprona a fare di più. Questo – spiega l’assessore Palmarosa Beneduce – è stato fatto grazie all’UICI, che fa parte insieme ad altre associazioni, del tavolo sulle disabilità. L’UICI svolge un lavoro egregio sul nostro territorio con attività diurne e pomeridiane, dando un grande contributo al superamento della disabilità”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti