lunedì 18 Ottobre 2021
HomeAttualitàSant'Anastasia. Palestra Pacioli negata alla Fortitudo, Curcio: 'Difficoltà'

Sant’Anastasia. Palestra Pacioli negata alla Fortitudo, Curcio: ‘Difficoltà’

Sant’Anastasia. Palestra negata all’ A.S.D di basket del territorio, che da anni si occupa di formare gli under 14 nella pallacanestro. I campionati si svolgono fuori dal territorio, perchè non vi è un campo adeguato per i più grandi e quest’anno purtroppo un’altra batosta; il consiglio d’istituto de Isis Luca Pacioli con una delibera ha negato l’uso della palestra per motivi legati all’ emergenza sanitaria.


La palestra del Pacioli è l’unica struttura che consente, ad un’associazione di 200 iscritti e con 11 campionati alle spalle, di potersi allenare e giocare ma la decisione presa non consente però ora di poter svolgere le attività sul territorio di Sant’Anastasia e che porterà gli atleti ad obbligati spostamenti. Il responsabile tecnico e presidente Ciro Curcio spiega: “Nel 2020, in piena pandemia, la palestra c’è stata concessa. Noi abbiamo scritto una mail alla preside per incaricare una ditta che rimettesse a nuovo la struttura, essendo l’unica che ci consente di fare attività sul territorio. Il problema sono, soprattutto, per i bambini più piccoli perchè maggiori sono le difficoltà per spostarsi nella struttura di San Sebastiano al Vesuvio, che noi paghiamo. La difficoltà non è solo nostra ma anche per gli studenti dello stesso Pacioli che, al momento, non usufruiscono della palestra e quindi è necessario renderla utilizzabile sia per noi che per loro”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti