venerdì 23 Aprile 2021
HomePoliticaSant'Anastasia. Primo Consiglio comunale dell'Amministrazione Abete

Sant’Anastasia. Primo Consiglio comunale dell’Amministrazione Abete

SANT’ANASTASIA. Celebrato il primo Consiglio comunale. Il sindaco: “Aperti alla minoranza con rispetto dei ruoli”.

Al battesimo ci ha pensato il meteo con alcuni minuti di turbolenza, vento forte e gocce di pioggia, poco prima dell’inizio del primo consiglio comunale dell’amministrazione Abete, sindaco eletto al primo turno nelle scorse competizioni amministrative ed al secondo mandato. L’assise ha compiuto i primi passi eleggendo alla prima votazione, con 11 voti favorevoli, il Presidente del Consiglio nella persona di Palmarosa Beneduce (detta Rossella) ed il vicepresidente nella persona di Franco Casagrande.
Il sindaco ha prestato giuramento, ha illustrato le linee programmatiche sottoposte al consiglio ed approvate dalla maggioranza col voto contrario della minoranza ed ha poi comunicato ai consiglieri la composizione della giunta, presenti in aula il vicesindaco e assessore Mariano Caserta, arch. Gelsomina Maiello, avv. Carla Ardolino, Alfonso Di Fraia e avv. Bruno Beneduce, con le relative deleghe.
Il dibattito politico, aperto a seguito della lettura delle linee programmatiche della nuova compagine amministrativa, ha sfiorato appena le soglie della turbolenza e dello scontro rientrando rapidamente nei limiti del confronto tra maggioranza e minoranza, ma ha anche toccato, da ambo le parti, punte elevate di buona politica e di spirito propositivo e costruttivo per il bene del paese.
Buona la prima, dunque, sia per il neo-presidente del consiglio Palmarosa Beneduce, che ha assolto egregiamente il suo compito, sia per l’intero consiglio comunale, nei cui banchi siedono giovani donne e uomini affacciatisi per la prima volta alla politica insieme a colleghi con più esperienza amministrativa.
Conclusa l’assise con la nomina dei componenti effettivi e supplenti della commissione elettorale, parte del pubblico e la maggioranza hanno festeggiato il compleanno del sindaco, torta alle fragole, candeline e brindisi compreso.

“Si è tenuto il primo consiglio comunale ed abbiamo nominato Presidente del Consiglio Rossella Beneduce, alla quale va il mio augurio ed in bocca al lupo come anche al vicepresidente Franco Casagrande. C’è stato un intervento da parte dell’opposizione, di carattere propagandistico, ed ho ricordato loro che la campagna elettorale è finita il 27 maggio scorso; è finita con gli anastasiani che hanno scelto la maggioranza e l’opposizione. Da parte della maggioranza – specifica il sindaco Lello Abete – c’è disponibilità ed apertura all’opposizione per una collaborazione, ovviamente distinguendo i ruoli, e se sarà costruttiva le porte dell’amministrazione sono spalancate; se vogliono fare una opposizione soltanto per propagandare o per mettere in cattiva luce quello che l’amministrazione riesce a fare per il paese non credo che facciano un buon servizio ai cittadini. Il paese cresce quando siamo responsabili e lavoriamo insieme per raggiungere gli obiettivi, per cui ribadisco che, distinguendo i ruoli, si può essere collaborativi e costruttivi anche stando all’opposizione”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti