mercoledì 1 Dicembre 2021
HomeAttualitàSan Vitaliano, libro di Pietro Grasso in regalo agli alunni dell' "Omodeo...

San Vitaliano, libro di Pietro Grasso in regalo agli alunni dell’ “Omodeo Beethoven”

Egea - Black Friday
San Vitaliano. Una copia del libro di Pietro  Grasso, “Borsellino parla ai ragazzi“, per gli alunni dell’istituto comprensivo “Omodeo Beethoven” di San Vitaliano. Il regalo arriva direttamente dal comune guidato dal sindaco Pasquale Raimo su spinta dell’assessore alla cultura e alla pubblica istruzione Ivana Mascia che in questi giorni ha fatto recapitare il testo a tutti i bambini di quinta elementare e a quelli del corso di scuola media.
L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività promosse dall’amministrazione comunale per avvicinare i giovani alla lettura con l’opportunità di offrire loro un confronto diretto con autori e scrittori impegnati su più fronti.
Lunedì 22 marzo alle ore 11 i ragazzi del plesso guidato dalla dirigente Rosanna Lembo incontreranno Grasso, ex Procuratore nazionale Antimafia e Senatore della Repubblica nel corso di un incontro in streaming sulla piattaforma scolastica.
“Un’opportunità per i giovani ma anche l’occasione per tenere alta l’attenzione sui temi della legalità e della giustizia attraverso una delle voci più autorevoli ed impegnate sul campo come Pietro Grasso – spiega l’assessore Ivana Mascia – Non è un caso che questo appuntamento è stato organizzato in occasione  della ricorrenza della “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” del 21 marzo, una data a cui il mio assessorato tiene particolarmente come dimostrano le tante iniziative rivolte ai giovani per favorire progetti di condivisione sociale. Per ovvi motivi legati all’emergenza sanitaria l’incontro si terrà a distanza – aggiunge l’assessore – ma sono certa che i ragazzi sapranno cogliere ogni attimo di questo confronto con Grasso sollecitati anche dalla lettura del testo che ripercorre un pezzo di storia italiana cruciale con la descrizione delle figure di Falcone e Borsellino. Regalare libri rappresenta sempre un’occasione di crescita. In questo periodo buio di pandemia è sicuramente un valore aggiunto. Ringrazio i dipendenti dell’ufficio comunale di pubblica istruzione con Antonio Di Costanzo ed il dirigente Ciro Cirillo per il loro prezioso lavoro finalizzato alla realizzazione dell’evento grazie anche alla proficua sinergia con la Feltrinelli Point di Pomigliano d’Arco con la quale sono in programma tante altre iniziative”.
“Sono questi gli strumenti che favoriscono dialoghi costruttivi di cui oggi più che mai si sente una grande necessità – aggiunge il sindaco Pasquale Raimo – Alimentare percorsi con i giovani attraverso idee progettuali identificative dei grandi temi di attualità è sicuramente tra gli obiettivi principali di questa amministrazione. Nonostante il periodo di pandemia mettiamo in campo ogni sforzo per non lasciare indietro nessuno, a cominciare dai giovani con proposte letterarie valide come quella di Pietro Grasso che, ci auguriamo, di avere presto anche in presenza appena possibile”.
“Una gran bella iniziativa che risponde al cammino formativo intrapreso da questo istituto che sulla legalità ha incentrato le sue attività come testimonia l’adesione al progetto del “Parlamento Internazionale della legalità” – dichiara la dirigente scolastica Rosanna Lembo – Ringrazio l’amministrazione comunale ed in particolare  l’assessore alla cultura Ivana Mascia per aver intercettato questa opportunità per i nostri ragazzi avvalorandola con il dono del libro che, sono certa, offrirà interessanti  spunti di riflessione”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti