lunedì 26 Ottobre 2020
Home Cronaca Scuolabus poco sicuri, scatta la denuncia: 61 infrazioni al C.d.S. e 17...

Scuolabus poco sicuri, scatta la denuncia: 61 infrazioni al C.d.S. e 17 mezzi sequestrati

Nel napoletano i carabinieri hanno eseguito un capillare controllo agli scuolabus del territorio. In particolare hanno riscontrato la presenza di sediolini in più per aumentare i “paganti”. L’operazione ha portato al sequestro di 17 mezzi e a sanzioni pecuniarie per 16 mila euro.

Trasportavano a scuola bambini su mezzi modificati per aumentare il numero delle persone a bordo, con estintori scarichi o scaduti, senza sicurezza certificata dalla prescritta revisione oppure senza assicurazione. In un caso alla guida c’era un uomo con la patente scaduta. In altri 4, soggetti con patente diversa da quella occorrente per il particolare utilizzo.

E’ lo spaccato di quanto emerso nel corso di controlli effettuati dai carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania a 80 mezzi usati per il trasporto di studenti da casa agli istituti scolastici del territorio dell’hinterland a nord di Napoli.

Durante le ispezioni sono state contestate ben 61 infrazioni al codice della strada. Scoperti 6 casi di circolazione su veicolo con numero di sedili aumentati per trasportare più persone, 3 di circolazione con estintori scarichi o scaduti e mancanza dei previsti martelli frangi cristalli, 5 di mancata revisione e 7 di circolazione senza assicurazione, 5 casi di mancato uso delle cinture di sicurezza e uno per circolazione di automezzo già sottoposto a sequestro e affidato al proprietario per la esclusiva detenzione in luogo chiuso.

Venuti alla luce anche numerosi casi di trasporto in soprannumero, anche su mezzi autorizzati, l’uso di veicoli per trasporto di persone senza titolo autorizzativo, inosservanza alle prescrizioni sul noleggio con conducente, velocità non commisurata a incroci.

- Advertisement -
Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Cinque dipendenti comunali positivi a Terzigno, sindaco chiude municipio

Terzigno. Cinque dipendenti comunali contagiati dal Covid, il sindaco chiude il municipio. "Con ordinanza n.101, a causa di cinque casi accertati di positivi...

Anziano malato in attesa di tampone, appello disperato della nuora

NAPOLI. Riceviamo e pubblichiamo la lettera della signora Lella. "In questo momento drammatico io e la mia famiglia ne stiamo vivendo un’altro drammatico. Le...

Regali e buoni acquisto, solidarietà social a favore dei commercianti

NAPOLI. É partita sui social una catena per aiutare le attività commerciali in questo periodo di fortissima crisi economia dovuta alla pandemia da coronavirus,...

Covid. Altre due vittime a Somma Vesuviana

Somma Vesuviana. Nella nota che pubblichiamo di seguito, in maniera confusa il Comune parla di una prima vittima (dimenticando le altre 4 che erano...

Paura a S.Anastasia, crolla parte di un’abitazione. Nessun ferito

SANT'ANASTASIA. Tanta paura questa notte per tre famiglie a Sant'Anastasia, è crollata l'ala di un'abitazione situata davanti al parcheggio comunale. Fortunatamente nel crollo nessuno è...
- Advertisment -