sabato 4 Febbraio 2023
HomeComunicati stampaScuole, Confapi: riapertura istituti paritari il 1° settembre

Scuole, Confapi: riapertura istituti paritari il 1° settembre

Per i servizi educativi, attese le linee guida della Regione Campania.

La Confapi – Sezione scuole paritarie della Campania – chiarisce alle famiglie e agli amministratori che le scuole paritarie riapriranno regolarmente le attività a partire dal 1° settembre, ciascuna secondo la propria programmazione (trasmettendo il funzionamento all’Ufficio regionale scolastico della Campania).

I servizi educativi e le scuole dell’infanzia si atterranno alle indicazioni d’indirizzo e ai protocolli di sicurezza forniti dal Decreto ministeriale del 3 agosto 2020 per la ripresa delle attività in presenza.

Per i servizi educativi (asili nido) si è in attesa della imminente pubblicazione delle linee guida della Regione Campania.

Questo chiarimento si rende necessario per evitare la confusione che si sta venendo a creare per la ripresa delle attività didattiche delle scuole statali.

È quanto mai opportuno sottolineare la disponibilità delle scuole paritarie a realizzare “patti educativi” con il Governo per dare la possibilità di ripresa dell’attività scolastica a tutti i minori, non lasciando indietro nessuno, con particolare riferimento alle categorie più deboli e meno abbienti che occorre maggiormente tutelare.

Le scuole paritarie sono disponibili con i propri spazi, i propri docenti, i propri servizi ad essere di supporto al Ministero dell’Istruzione in questo momento critico per la riapertura delle attività in sicurezza.

CONFAPI – SEZ. SCUOLE PARITERIE DELLA CAMPANIA – IL PRESIDENTE, dssa Valentina Ercolino

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti