mercoledì 30 Novembre 2022
HomeCronacaSferra pugno a guardia giurata perchè non vuole indossare la mascherina

Sferra pugno a guardia giurata perchè non vuole indossare la mascherina

NAPOLI. Senza mascherina e senza biglietto, vile aggressione alla stazione di Piazza Garibaldi. Pugno in faccia alla guardia giurata.

Sferra un pugno in pieno volto perchè senza mascherina, è la vile aggressione subita da una guardia giurata ai tornelli della stazione di Piazza Garibaldi. Due uomini, come racconta il presidente dell’Eav Umberto De Gregorio, volevano accedere ai treni senza biglietti e senza mascherina. Alla richiesta della vittima di indossarla, nel rispetto delle norme antiCovid, è scattata la brutale aggressione. L’uomo che ha sferrato il pugno è scappato via mentre l’altro balordo è stato bloccato; intervenuta la Polfer è stato identificato. “Un abbraccio a Vincenzo”, la vicinanza di De Gregorio.

Metti la mascherina. Risposta : un pugno in faccia! Una storia assurda che si ripete! Un abbraccio a Vincenzo.Eav -…

Pubblicato da Umberto de Gregorio su Venerdì 21 agosto 2020

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti