venerdì 17 Settembre 2021
HomePoliticaSoficoop, Puglia (M5S): “Lotteremo contro lo sgombero”

Soficoop, Puglia (M5S): “Lotteremo contro lo sgombero”

SOMMA VESUVIANA. “Lotteremo contro lo sgombero di onesti cittadini truffati dalla Soficoop”.

Il senatore M5S Sergio Puglia annuncia la sua partecipazione, domani alle 19, alla marcia di solidarietà per le 60 famiglie di via Milano.

“La solidarietà a parole non ci appartiene. La battaglia per i diritti di cittadini che rischiano di perdere ingiustamente la loro casa la combattiamo mettendoci la faccia. Scenderemo in piazza per gridare ‘vergogna’ contro chi ha consentito che fossero avviate le procedure di sgombero per le oltre 60 famiglie di Somma Vesuviana truffate dalla Soficoop”. Così il senatore del Movimento 5 Stelle, Sergio Puglia, che domani alle 19 parteciperà, con gli attivisti locali M5S, alla marcia di solidarietà per “tutti i truffati Soficoop”. Sulla questione, il senatore Puglia ha presentato, nelle scorse settimane, un’interrogazione ai ministri di Infrastrutture, Trasporti e Interno per chiamarli alle loro responsabilità”.

“Sono quasi 40 anni – ricorda Puglia – che non si riesce o non si vuole fare chiarezza su una storia in cui andrebbero evidenziate la cattiva gestione di una società, la Soficoop, rea di aver edificato su suoli mai espropriati ai legittimi proprietari, e la negligenza delle amministrazioni comunali che si sono avvicendate in tutti questi anni a Somma Vesuviana, colpevoli di aver consentito tutto questo nonostante il Comune fosse incaricato di vigilare sulla correttezza delle procedure. A farne le spese, oggi, sono invece famiglie che hanno pagato quasi due terzi degli alloggi in cui vivono e che, in attesa di una risposta su come sanare la loro posizione, si sono viste recapitare una notifica di sfratto, mentre le loro case sono finite all’asta”.
“Lotteremo contro questa ingiustizia – conclude il senatore M5S – così come dovrebbe lottare con noi ciascun organo preposto. La vicenda dei cittadini di via Milano è una bomba pronta a innescare una grave emergenza sociale ed abitativa, oltre al rischio di tramutarsi ben presto in una questione di ordine pubblico”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti