martedì 15 Giugno 2021
HomeCultura e SpettacoliSomma. Al Torricelli la premiazione per 'Un fumetto per la legalità'

Somma. Al Torricelli la premiazione per ‘Un fumetto per la legalità’

Somma Vesuviana-Poggiomarino. Il Rotaract Club Poggiomarino-“Vesuvio Est” in collaborazione con il Liceo Scientifico-Classico “E.Torricelli” nella mattinata di lunedì 3 giugno, ha premiato i vincitori de “Un fumetto per la legalità”, inserito nel progetto distrettuale di “Azione Pubblico Interesse del Rotaract Distretto 2100”. La videoconferenza online si è tenuta tramite la piattaforma scolastica Google Meet. Il tema del bando è la lotta a ogni forma di mafia, e il concorso ha come mezzo espressivo e di comunicazione il fumetto, tramite cui ogni studente partecipante dovà raccontare la storia di uomini e donne che hanno messo in gioco la loro vita al servizio del bene comune. Il fine è quello di sostenere la formazione di una capacità critica nei giovani, promuovendo e stimolando la nascita di una cultura della legalità che dia senso al loro agire, in un ottica di cittadinanza attiva.

I fumetti sono stati valutati al 50% da una campagna social sulla pagina Facebook del Rotaract Poggiomarino Vesuvio Est e l’altro 50% è stato valutato da una commissione composta dall’ architetto e docente di storia dell’arte Giuseppe Ambrosino, dalla giornalista e direttore del quotidiano “La Provinciaonline”  Gabriella Bellini, e da Simona Belprato, esperta in comunicazione visiva e grafica pubblicitaria. È intervenuta la dirigente Anna Giugliano che ha ringraziato tutti gli studenti, i professori che hanno aderito insieme alle classi, la docente Marinella Nocerino responsabile del progetto e il Rotaract. Dopo i saluti istituzionali, la parola è passata ai membri della commissione che ci hanno tenuto a ringraziare gli studenti e a spiegare il metro di valutazione di ciascuno.
Infine è intervenuta Ines Scognamiglio responsabile del progetto per il Rotaract che ha mostrato tutti i disegni e il disegno vincitore realizzato da due studenti Carillo e Cozzolino della 1BSA.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti