giovedì 29 Settembre 2022
HomeAppuntamentiSomma città "smart", ecco come rispondere al questionario

Somma città “smart”, ecco come rispondere al questionario

SOMMA VESUVIANA. Dopo il successo delle giornate di Maiori e Minori, l’associazione Agisci arriva a Somma Vesuviana. Domenica 11 maggio dalle ore 10 i volontari della associazione proporranno ai cittadini il questionario sulle “Smart Cities,comunità tecnologiche a misura d’uomo” , disponibile anche alla pagina Facebook Agisci Smart, nella centrale piazza Vittorio Emanuele III.

“L’obiettivo di questa iniziativa è informare i cittadini delle opportunità che può offrire una città ripensata in modo Smart”, spiega il vicepresidente dell’associazione, Cesare Piccolo, “Sul territorio vesuviano, ad esempio, il vulcano stesso potrebbe portare ad uno sviluppo intelligente della città proprio per gestire in maniera più efficace eventuali emergenze ambientali, potenziando una serie di strumenti di rilevazione e di indirizzo ad hoc per le autorità pubbliche e per la cittadinanza”.
I risultati finali dell’indagine saranno resi noti solo al termine del ciclo di rilevazioni nelle piazze cittadine della Campania, ma già oggi è possibile trarre una primo ed importante bilancio di quanto è stato messo in campo dall’associazione AGISCI: “in poco più di un mese – dichiarano le responsabili dell’iniziativa “Smart City” Francesca Reccia e Flora Nascente – i cittadini hanno dimostrato la propria voglia di partecipare ai processi evolutivi e di miglioramento continuo delle proprie città anche attraverso l’utilizzo di strumenti di democrazia dal basso: per questo motivo anche nelle prossime settimane Agisci continuerà le attività dedicate alle Smart Cities, affiancando al questionario anche alcuni strumenti divulgativi sul tema.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti