mercoledì 30 Settembre 2020
Home Politica Somma. Consiglio infuocato, ecco di cosa si è discusso

Somma. Consiglio infuocato, ecco di cosa si è discusso

SOMMA VESUVIANA. Un consiglio comunale lunghissimo, con tanti punti all’ordine del giorno, alcuni importanti altri meno, ma tutti meritevoli di attenzione. Eppure la seduta si è caratterizzata per le querelle tra consiglieri di maggioranza ed opposizione, in alcuni momenti davvero tesi.

La seduta si apre con l’interrogazione del Pd sui bandi effettuati dal Comune e la nomina del dirigente dell’Ufficio Tecnico, dirigente che si è poi dimesso quando i carabinieri hanno aperto un’inchiesta acquisendo gli atti di nomina in cui si evince che il vincitore del bando non aveva i titoli, non era iscritto all’albo degli Ingegneri. E il sindaco Pasquale Piccolo replica con una relazione degli ultimi sei mesi di lavoro.
Segue un battibecco tra De Falco (Pd) e Nocerino (Progetto Somma). A difendere la maggioranza il consigliere Enzo Piscitelli (Aurora) che ricorda al Pd che il loro essere “rancorosi” è dovuto alle continue sconfitte politiche. Cimmino (Pd) replica: “Non accettiamo lezioni morali da chi si è candidato nell’Aurora da coordinatore di Forza Italia. Probabilmente perderemo per altri 20 anni se questo significa restare coerenti”.
L’assessore Clelia D’Avino sta relazione l’aula sulle modalità di attuazione delle zone Industriali nel Piano Regolatore Vigente.
Sull’argomento della variante al Prg emendamento di Forza Italia spiegato dal capogruppo Giuseppe Sommese: “Forse una certa superficialità nel dimenticare che precedente amministrazione in via Pizzone Cassante ha dato indicazione a realizzare un Pip (piano di insediamento produttivo). Sconfessiamo Piscitelli che si e’ vantato di un risultato ottenuto, ma non ha fatto nulla salvo portare avanti una delibera del 2014 che è lavoro della passata amministrazione. Questa storia nasce nel 2008 delibera n°19 quando fu dato incarico all’Utc di reperire una zona adatta ad un Pip pubblico e si da incarico studio per redigere Piano, amministrazione Allocca. Cosa accade dal 2008 fino aprile 2014 redatta ultima delibera di giunto voi stasera preso spunto per redigere variante. Vogliamo sia chiaro che nels zona di Pizzone Cassante non vengano fatte speculazioni, ma restino di Pip pubblico come era stato previsto in passato”.
Il consigliere Piscitelli (Aurora) replica a Forza Italia: “Già delibera del 2008 che ricordava il consigliere Sommese, nella quale loro non conoscendo la materia andavano a modificare parametro edilizio come consiglieri senza rispettare regole nazionali. Consiglio comunale si arroga diritto e organo preposto ci risponde ma che state facendo? La Provincia ci ha risposto dicendo che stavamo perdendo il tempo, se si analizzano gli atti loro (Forza Italia, ndr) volevano speculare a scopo industriale con un grosso impatto che andava a modificare il Prg vigente. Parlano gli atti sono stati superficiali, sono stati incompetenti. Da qui a a qualche mese organi provinciali ci diranno che abbiamo fatto bene non come è capitato a loro. Avevano eliminato un parametro edilizio senza rendersi conto che rientrava nel Prg. Non siete tecnici, noi si, voi dite che avete studiato e si vede che avete studiato male. Noi in sei mesi abbiamo concluso la procedura se pensate che l’Amministrazione Piccolo si sta grattando la pancia sappiate che stiamo mettendo mano a molte cose che erano lacunose. Gli altri fanno le chiacchiere noi i fatti”.
Il consigliere comunale Peppe Nocerino (Progetto Somma): ” Facciamo un passo in avanti inizale non dobbiamo illuderci che essendoci adeguati a regolamento regionale abbiamo fatto tutto. Voterò a favore dell’emendaento di Fi, ma si sa bene che è formale, la volontà politica è lungi da qualsiasi sospetto che si voglia fare un Pip privato. Caro consigliere Sommese Somma non ha bisogno di un Pip pubblico perché ci innamoriamo della parola, ma artigiani e piccole industrie che hanno esigenza di trasferirsi in quelle zone. La differenza caro sindaco rispetto posizione Piscitelli e Sommese la fa il sindaco Piccolo perché ritengo che la velocità con cui questa amministrazione ha adeguato il Siad e si sia recato in consiglio e non in giunta quella che l’amministrazione precedente ha fatto in sistuazione straordinaria dove non c’era sindaco eletto. Se arriva piccolo dubbio che noi fughiamo subito io penso che devo ringraziare la assoluta trasparenza di Piccolo che sensa alcuna discussione senza ritardare mai su questi argomenti va direttamente in consiglio comunale ad approvare e delibera. Stasera la differenza non la facciamo noi consiglieri ma il sindaco sono consapevole di quello che dico e lo ringrazio su l’Urbanistica non c’è consigliere o tecnico che tenga, ma qui sindaco che in prima persona prende le responsabilità sia sul Siad che oggi si dimostra veloce e sensibile a riprendersi l’attività economica città”.
Per il Pd (Cimmino e Auriemma prendono la parola) la modifica così com’è non è utile. Gli imprenditori non potranno usufruirne per motivi economici, alti gli indici previsti, e soprattutto è urgente mettere mano a tutto il Piano regolatore
Nocerino (Progetto Somma) relaziona riguardo l’atto di indirizzo per esternalizzare la manutenzione della pubblica illuminazione. “Troppe voci incontrollate e non veritiere riguardo questo argomento. Ci siamo resi conto che il Comune di Somma ha un ritardo di circa un anno nei pagamenti delle bollette dell’energia elettrica, cosa che se avveniva in una azienda privata o in una casa non sarebbe stato possibile con aggravio molto forte per interessi dovuti per il tardato pagamento oltre a cadere in una ultima fascia come consumatori. C’è possibilità del finanziamento tramite terzi, ma è sciocco pensare che ci fossro in giro idee speculative. Abbiamo dato questo come indirizzo e significa che un soggetto terzo (150 società acceditate su sito internazionale) ci ha detto tu non hai soldi per investimento lo facciamo noi e tu ce lo paghi col risparmio energetico che riesci a fare. Chi sa fare fa, chi non sa fare calunnia, rosicare è umano far rosicare è divino. Non c’è nessun atto di indirizzo che possa far pensare a qualcosa di diverso. Ulteriore precisazione: le responsabilità su un impianto come quello del palo è pari alla buca nelle strade. Faccio riferimento ai social network che pubblicato lettera di un anonimo cittadino che parla di tavoli politici con forze dell’ordine. Io c’ero, non e’ stato un tavolo politico, ma tecnico. Giusto che si debba essere coadiuvati da Stazione carabinieri che più volte aveva sottolineato il problema sicurezza sul territorio”. De Falco (Pd): “Chi vince comanda, noi possiamo fare soltanto operazione di controllo. L’intevento di Nocerino fino alla relazione tecnica potrei condividerlo, per il resto dimostra che l’amministrazione e’ dilettantistica. Chi va di fretta non gode, anche se è divino. Il documento che ci viene proposto è la fotocopia di quello applicato a Villasimius in Sardegna tanto che in questo sommese volevamo pubblicarlo sul Buras (Bollettino ufficiale della reagikne autonoma della Sardegna, ndr) invece del Burc. Un testo che ben poco dice quello che si vorrebbe fosse deciso da questo consiglio. Chiediamo di capie la corrispondenza di questa esternalizzazione nel Pef già approvato, quali strumenti ha utilizzato per capire i punti i luce, a quale atto si è rifatto per determinare spese sostenuta a quale atto per scegliere Ftt e quali competenze ha in ambito di progetti in finanza privata. Noi proviamo, con il rischio di errore, a fare alcune osservazioni. Per un bene importante come questo di cui discutiamo bisogna mettere a conoscenza di spese e con numeri e non con parole, i dati non ci sosddisfano. Si dichiara spesa elettrica di 800 mila euro circa, ma quanti punti luce abbiamo?”. E poi il consigliere legge una lunga relazione tecnica che “smonta” la proposta della maggioranza chiedendo che il punto all’ordine del giorno venga ritirato.
Sempre sull’argomento esternalizzazione replica Giuseppe Sommese (Forza Italia): “Alle parole del Pd replichiamo noi con i fatti. Abbiamo a riguardo presentato un emendamento per riportare in consiglio gli atti di questo atto. Vogliamo aggiungere che tutti gli atti che giunta, ufficio tecnico proporranno a riguardo dovranno essere riportati in consiglio per essere valutati. Noi che abbiamo amministrato per 5 anni Ente sappiamo cosa vuol dire quel costo di gestione, la pubblica illuminazione se non viene estralizzata continuer ad inquinare l’ambiente e a portare costi, la soddisfazione Nocerino ci soddisfa nella prima parte non nella seconda dove esce fuori tema. Sarebbe opportuno fare accorgimenti per elaborare proposta che possa da subito essere trasmessa alla città per evitare illazioni che possano dare impressione che si sja facendo qualcosa dj negativo. Noi pensiamo che fatta bene può essere solo un vantaggio per la città, del resto lo sostiene già una legge europea. Ecco perché voteremo a favore”. Auriemma (Pd): “Prendiamo atto della capacità di eloquenza di Nocerino, ma riprendendo la relazione completa di De Falco non posso che prendere atto che mancano molti dati che poi non ci fanno ben capire costi e consumi”. Per l’ennesima volta il presidente del consiglio Pasquale Di Mauro deve riprendere i consiglieri per chiedergli di non accavallarsi. Particolarmente polemico questa sera è proprio Nocerino che ha più volte battibeccato con il suo “dirimpettaio” De Falco. Auriemma poi riprende: “Voi volete fare un affare se ci costringete a votare al buio. Un indirizzo che lega il nostro Comune per anni? Senza atti comparativi che garantiscono l’economicita'”.
Continuano le querelle in aula. Nocerino: “Auriemma non si reca quasi mai al Comune…e poi ho sempre sostenuto che che i candidati sindaco si dovrebbero dimettre” e Auriemma “lei è un mesteriante della politica e mente su cose che sono che sono facilmente verificabili”. Nocerino si rivolge poi De Falco: “Così bravo a relazionare perché non viene in commissione, della quale fa parte, e invece viene in consiglio a fare i processi? Non è mai venuto non si è mai interessato e poi scopriamo che è il più competente avevo dimenticato che è anche lavorativamente competente in materia. Ringrazio Sommese per l’appoggio all’emendamento e questa si chiama politica del fare”. De Falco: “Va fatto uno studio, non siamo contrari a, miglioramento della pubblica illuminazione. A noi sembra affrettato il modo, questa riconsiderata in un tavolo di studio può essere riportata e magari votata all’unanimità. Non potete contestarci una visione politica diversa”. Piscitelli (Aurora) : “Il Pd vede del marcio ovunque, posizioni di chi è unico a detenere la verità. Questo non vi fa onore, vedere il marcio ovunque significa verlo dentro. L’Aurora vota in modo favorevole all’emendamento di Forza Italia e alla delibera”. Cimmino: “Siete venuti con una sola proposta, e per noi il voto resta contrario”. La delibera viene votata da 20 maggioranza e Forza Italia, 3 contrari il Pd.

Siamo al punto 7. Si discute di regolamento Iuc e comodato d’Uso. Relazione tecnica dell’assessore Gaetano Di Matteo. Replica Sommese: “Ma c’è la copertura? La delibera è confusa, manca la parte di come vuole modificare gli atti e non si capisce se ci sono i fondi. Non si fanno le cose tanto per farle o perché qualcuno chiede di farlo come è accaduto per il rione Raimondi. Così com’è è ridicola. Assessore lei sa darci i dati riguardo le seconde case che attraverso il comodato d’uso possono essere tassate come prima casa, ha fatto uno studio? “.
Il punto sarà approvato, a seguire sarà eletta la commissione Pari Opportunità, sarà modificato il regolamento per l’elezione del Forum dei Giovani, e lo statuto del consiglio comunale.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

La caserma dei carabinieri di Saviano illuminata col tricolore

Saviano. Un tricolore illumina da qualche giorno la caserma dei carabinieri di Saviano. Luci verdi, bianche e rosse che si riflettono sull'edificio di ...

Pallavolo B1 F. Alessia Postiglione indicata capitano della Luvo Barattoli Arzano

Lo spogliatoio ha scelto la graduata per la prossima stagione di B1 Alessia Postiglione è pronta per affrontare la sua prima stagione da capitano della...

Scuola. Aprire in sicurezza, l’Asl Na3 sud forma insegnanti Covid

L’Asl Napoli 3 Sud al fianco degli istituti per una riapertura in sicurezza. In collaborazione con le istituzioni scolastiche regionali l’azienda sanitaria ha attivato...

Novità editoriale: “Sopravvissuti”. Le presentazioni

NAPOLI. Martedì 29 settembre ore 18:30  in diretta sul canale YouTube della Polidoro Editore con Vincenza Alfano, Giovanna Scalzo e Antonio Esposito e Sabato 3...

“Abitare la storia: la casa dei Correale”, visita guidata a Sorrento

SORRENTO. Il presidente Gaetano Mauro, il CdA e il direttore Filippo Merola, nell’ottica di collaborazione con le associazioni locali già da tempo intrapresa con...
- Advertisment -