domenica 25 Settembre 2022
HomePoliticaSomma. "L'anatra zoppa" frena Granato, Piccolo ha già la maggioranza

Somma. “L’anatra zoppa” frena Granato, Piccolo ha già la maggioranza

Somma Vesuviana. Un imprevisto raro, ma possibile quello dell’”anatra zoppa” si verificherà a Somma nel caso in cui al ballottaggio vinca Antonio Granato.

Le liste di Pasquale Piccolo, infatti, hanno superato il 50% dei consensi e se dovesse trovarsi in minoranza avrà con se ben 12 consiglieri, mentre il sindaco si ritroverebbe con una maggioranza risicatissima di appena 7 componenti. Così hanno, infatti, deciso i sommesi alle urne domenica. Un’ipotesi che comunque non scoraggia il leader di Forza Italia.
“Abbiamo ottenuto un ottimo risultato rispetto al lavoro che abbiamo fatto”, afferma Granato (Noi Liberi, Giovani per Somma, Forza Italia, Insieme per Somma e Alleanza per Somma), “Con soddisfazione siamo pronti a tornare per strada, tra la gente, per parlare ai cittadini e far comprendere che i il progetto realizzabile – perché fatto da persone esperte – è il nostro. Intanto, ringraziamo tutti quanti: candidati al consiglio comunale, elettori e i tanti giovani che ci sono vicini”.
Benissimo è andata, invece, proprio per Piccolo, avvantaggiato dal risultato elettorale e sostenuto da liste Aurora, Udc-Ncd, Somma Protagonista, Progetto Somma, Lista Cuore-Noi Sud, Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, “Certamente è un risultato che mi inorgoglisce”, commenta Pasquale Piccolo, “ottenere tanta fiducia da parte dei miei concittadini. Ho tanta voglia di fare e non vedo l’ora di mettermi al lavoro, spero di vincere il ballottaggio anche perché al Comune di Somma Vesuviana ci sono tante cose da fare”.
Non è riuscito a superare il 50% dei voti ed evitare lo “scoglio” del ballottaggio, ma le sue liste lo hanno fatto garantendogli il “premio di maggioranza”. E’ il caso di Piccolo, candidato sindaco che ha ottenuto 10429 preferenze, pari al 47,43 dei voti. Le forze politiche della sua coalizione hanno raggiunto il 52,42%, primo partito della città risulta essere proprio l’Udc che crolla in tutta Italia, ma non nel “regno” del consigliere regionale Carmine Mocerino dove raccoglie 3221 voti, a seguire l’Aurora con 2977, Noi Sud 2103, Progetto Somma 1313, Somma Protagonista 1013 e FdI-An 664 voti. A sfidare il blocco moderato sarà Antonio Granato di Forza Italia votato da 6.133 sommesi (27,89%), poco più delle sue liste che si fermano a 5943 voti. In particolare, il suo partito raggiunge quota 3.184 (14,78 %) con due candidati “oversize” Giuseppe Di Palma 822 voti e Giuseppe Sommese 762 (entrambi consiglieri comunali di maggioranza) che dividono il podio, di primo, secondo e terzo più votati in città, con l’ex sindaco Salvatore Di Sarno con 830 preferenze, la sua lista Alleanza per Somma ha ottenuto 1.379 voti, Noi Liberi 625, Giovani per Somma 436 e Insieme per Somma 319. Resta per la seconda volta fuori dal ballottaggio (come era accaduto lo scorso anno) Giuseppe Auriemma del centrosinistra ben 4.455 le sue preferenze, ben oltre quelle delle liste che si fermano a 3511. Il Pd raccoglie 2.566 consensi, la lista Somma Bene Comune 890 che pone massima fiducia nel suo leader Lorenzo Metodio (già candidato alle primarie) che ottiene 534 voti e infine il Psi con appena 55. Il Movimento 5 stelle guidato dal candidato Ciro Sannino convince il 4,39% dei sommesi, dunque 967 voti per Sannino e 794 alla sua lista.

DA METROPOLIS DEL 28 MAGGIO

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Dal 2017 è componente della Commissione Pari Opportunità dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna". Nel 2022 Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”

Articoli recenti