mercoledì 28 Settembre 2022
HomeSenza categoriaSomma. Memorial per ricordare Gaetano Molaro

Somma. Memorial per ricordare Gaetano Molaro

Somma Vesuviana. Un documentario di Emanuele Coppola e un concerto di Fabio Fiorillo, alle 20:00 di mercoledì 7 settembre, per ricordare l’imprenditore Gaetano Molaro. La location è quella del ristorante “Rose Rosse” di Somma Vesuviana.

Il Memorial che porta il nome di Gaetano Molaro ha l’obiettivo di ricordare lo scomparso, ma mai dimenticato, imprenditore che per oltre 40 anni ha operato con successo nel settore della ristorazione (“Rose Rosse” ed ex “Paperacchia” attuale “Tenuta San Sossio”), diventando fiore all’occhiello della comunità sommese.
Gaetano Molaro è stato membro a capo dell’azienda Ri.Ca. fondata nel 1967 che ancora oggi si muove nel settore della ristorazione sia collettiva che in ambito commerciale, al fine di promuovere una cultura alimentare legata al territorio nazionale.
Non solo un imprenditore attento, ma anche un cittadino impegnato per il territorio che, con grande passione, si è fatto carico di importanti iniziative. Il suo grande amore per lo sport e per Somma Vesuviana lo ha portato a sostenere la squadra locale “Viribus Unitis”, diventandone il Presidente.

Nel corso della serata, che si svolgerà al ristorante “Rose Rosse”, sarà proiettato il documentario realizzato da Emanuele Coppola, un omaggio allo scomparso imprenditore di Somma Vesuviana, che racconta attraverso le immagini quanto importate sia stata la vita e l’impegno di Gaetano Molaro per la crescita e lo sviluppo socio-ecnomico e culturale della città di Somma Vesuviana.
Al tavolo dei relatori interverranno il sindaco della città Salvatore Di Sarno, Ciro e Irene Molaro, la direttrice de “Il Mediano” Carmela D’Avino e l’autore del documentario, Emanuele Coppola.
Nel corso della serata, un concerto dell’artista Fabio Fiorillo.
È gradita la presenza di tutti quelli che hanno amato Gaetano Molaro

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti