venerdì 7 Maggio 2021
HomeCultura e SpettacoliSomma. Torna il cinema nell'ex Arlecchino

Somma. Torna il cinema nell’ex Arlecchino

Somma Vesuviana. L’impegno comune delle associazioni culturali del territorio mette in piedi la rassegna cinematografica “Somma al Cinema 2016” al Teatro Summarte.

Tredici appuntamenti settimanali, di mercoledì, in cui il cinema sarà il protagonista nella sala che per più di 50 anni è stata dello storico Cinema Arlecchino nella città di Somma Vesuviana.
Un’idea nata dell’Arci ma condivisa e realizzata da tutte le realtà del territorio che amano spendersi con impegno per la cultura e la collettività: Fontana Chiara, Gli amici del Buon Vivere, Universo di Mimì, Ass. Festa delle Lucerne, Percorsi di danza e Rosanna Cimmino.
Il primo appuntamento vedrà sul grande schermo “Le cose belle”, un film realizzato da Agostino Ferrente e Giovanni Piperno, che racconta dal vivo e dal vero l’importanza di non arrendersi e coltivare la capacità di sognare. Alla proiezione sarà presente anche Antonella Di Nocera, in veste di produttrice del film.
In calendario anche il documentario “Napolislam” di Ernesto Pagano, che dopo i recenti e tragici fatti di Parigi ha subito un’ingiusta e deplorevole epurazione da molte sale cinematografiche. Il film ambientato nella città di Napoli, racconta con estremo realismo frammenti di quotidianità di alcuni napoletani convertiti all’Islam.

Il programma è sostenuto dal patrocinio di UCCA, che riconosce l’iniziativa nella propria rassegna itinerante “L’italia che non si vede”, da ArciMovie, e dallo stesso Summarte.

Le associazioni tengono a specificare che la rassegna “Somma al Cinema” è solo una delle tante altre in cantiere, le quali riguarderanno non solo il cinema; sarà, infatti, a breve pubblicato anche un ottimo programma di concerti e spettacoli musicali.

Queste le proiezioni in programma:

13 gennaio: “Le cose belle” di A. Ferrente e G. Pipierno
27 gennaio: “Ogni cosa è illuminata” di Liev Schreiber
03 febbraio: “Cloro” di Lamberto Sanfelice
10 febbraio: “Janara” di Roberto Bontà Polito
17 febbraio: “Short Skin” di Duccio Chiarini
24 febbraio: “La famiglia Bélier” di Éric Lartigau
02 marzo: “La bella gente” di Ivan De Matteo
16 marzo: “Airbag” di Juanma Bajo Ulloa
23 marzo: “Vergine Giurata” di Laura Bispuri
30 marzo: “Mio Cugino” corto di Raffaele Cerielo, e di seguito i corti di Vincenzo Caputo
06 aprile: “Napolislam” di Ernesto Pagano
13 aprile: “Pranzo di Ferragosto” di Gianni Di Gregorio
20 aprile: “Lei disse si” di Maria Pecchioli

Per usufruire dell’iniziative, c’è già la possibilità di abbonamenti e affiliazione.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti