sabato 23 Ottobre 2021
HomeAttualitàSomma Vesuviana. Nasce “Prologo”, il primo album dei Summani

Somma Vesuviana. Nasce “Prologo”, il primo album dei Summani

“Prologo è l’inizio di tutto quello che sarà”

Somma Vesuviana – Nasce Prologo, il primo album dei “Summani”, gruppo partenopeo che sta incantando gli ascoltatori. Prologo è nato nell’inverno 2018 ed è composto da cinque brani. Un viaggio musicale in cui si parlerà di immigrazione, di Napoli, della cattiveria, della deviazione da social network e della storia di un amico manager.

I Summani nascono come gruppo musicale nell’estate 2017, l’incontro ad una comunione è stato folgorante come un fulmine. Ed è proprio dal dio del fulmine, Summano, che prende il nome la band.

“Nella estate 2017 è iniziato tutto anche se l’amore per la musica mi è stato tramandato da mia madre. Per me la musica è vita, è tutto quello che ho – dice Domenico Angrisani dei Summani – Il ritmo lo porto dentro in tutto quello che faccio, lo sento nel cuore, nello stomaco. Nel camminare, nel parlare ci metto ritmo”

Pochi giorni dopo quella comunione, in sala, inizia la magia ed una storia d’amicizia nel suono.

Cinque come uno solo (five two one)” dicono di se i Summani. Mimmo Angrisani  voce e percussioni, Nicola De Luca e Nicola Lampitiello alla chitarra, Tullio Ippodamia al basso, Peppe Magnolia alla batteria.

Una intesa immediata e straordinaria traspare dalle esperienze live regionali ed extra regionali prima di giungere al primo lavoro discografico “Prologo”.

Cinque persone che si sono conosciute nella ricerca di fare musica. Cinque amici con realtà musicali diverse, cinque storie di coerenza e resistenza.

I Summani sono Vesuviani e il fuoco che li accomuna rende possibile la fusione di esperienze e di stili diversi. Rock, blues, funk, reggae si miscelano perfettamente con le tradizionali percussioni partenopee.

Le tematiche affrontate esplorano la società contemporanea con le sue problematiche: disagio, immigrazione, solitudine, devianze.

“Attraverso la musica vogliamo rilanciare un messaggio: la dignità dell’essere umano – dice Mimmo Angrisani –  Con i nostri brani parliamo dei problemi della società, degli uomini e delle loro storie personali. Dobbiamo tutelare la dignità di essere uomo”

“L’uomo è uomo qualsiasi sia il colore, la razza, la religione, la cultura – conclude Angrisani – Siamo identità nel mondo, siamo presenti, siamo la vita”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti