sabato 24 Settembre 2022
HomePoliticaSomma. We Du, la proposta del M5S a costo zero

Somma. We Du, la proposta del M5S a costo zero

SOMMA VESUVIANA. La seconda proposta del M5S a costo zero: We Du.

Quante volte hai scattato una foto con il tuo smartphone per denunciare il degrado del luogo in cui vivi ? Quante volte avresti voluto che attraverso la tua semplice foto, il Comune venisse sollecitato a risolvere il problema ? Quante volte hai sognato di essere parte attiva per la cura della tua città ?
“Questa frase deve essere di ispirazione per la nostra azione politica e per l’azione di governo di questa nuova amministrazione. Il cittadino che può segnalare, proporre, decidere per aiutare a migliorare la nostra città è qualcosa di prezioso e vitale per evolvere, trasformarsi e superare i propri limiti.
“Per creare questo filo diretto tra cittadini ed amministrazione c’è bisogno di una semplice sottoscrizione a questo progetto da parte del Sindaco. Ricordiamo che l’adesione  alla piattaforma e l’applicazione è a titolo gratuito come anche il funzionamento della stessa. Ad oggi migliaia di Comuni Italiani, anche Campani hanno aderito e aggiornano in tempo reale i cittadini, sullo stato delle loro segnalazioni.”Il Movimento 5 Stelle di Somma Vesuviana oltre ad aver protocollato la richiesta (vd foto) stamane con la quale sollecita il Comune ad aderire a questa piattaforma, presenterà il progetto alla cittadinanza, invitando il Sindaco e tutte le forze politiche, nel mese di Luglio. La data ed il luogo saranno decise in questa settimana e verrà ufficialmente diramato l’invito a tutta la cittadinanza.
Il gruppo M5S di Somma Vesuviana è sempre aperto al dialogo quando è costruttivo per i cittadini sommesi e sarà intransigente quando invece gli interessi di pochi prevaricheranno su quelli di tutta la Città.
A breve tutte le informazioni sull’evento. Curiamo la nostra città come curiamo la nostra casa.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti