mercoledì 30 Novembre 2022
HomeCronacaSorelle scomparse a Boscoreale, ritrovata Chiara

Sorelle scomparse a Boscoreale, ritrovata Chiara

BOSCOREALE. Sorelle scomparse lo scorso 4 luglio, i carabinieri hanno ritrovato la maggiore Chiara di 15 anni. La ragazza è stata ritrovata da poco ed è tutt’ora in caserma dove la stanno ascoltando i militari dell’arma.

Le indagini sembrerebbero ad un passo decisivo, i carabinieri attraverso il racconto di Chiara sperano di avere dettagli importanti per il ritrovamento anche della piccola Marcella. Le due minori si erano allontanate dalla casa dei genitori adottivi di Boscoreale, alle prime ore del mattino di venerdì 4 luglio, lasciando un biglietto di saluto.

La più grande delle due, Chiara, già in passato (giugno 2013) si era allontanata per una giornata. La ragazza alta 1.60 circa, corporatura media, tratti somatici tipici del Sud America, portava con sé uno zaino a tracollo di colore nero e bianco; Marcella, alta 1.50 cm circa, corporatura robusta, capelli neri lisci, tratti somatici tipici del Sud America. Portava con sé uno zaiono a tracollo di colore nero e fucsia.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti