sabato 1 Ottobre 2022
HomeCronacaSpacciavano vicino alle scuole e a minori, 2 arresti della Finanza a...

Spacciavano vicino alle scuole e a minori, 2 arresti della Finanza a Torre Annunziata

Torre Annunziata. Spacciavano nei pressi delle scuole vendendo la droga anche a minorenni. A scoprirlo i finanziari del Gruppo di Torre Annunciata a seguito di mirati servizi definiti in gergo di “Osservazione, controllo e pedinamento”. Questa mattina due persone sono state arrestate e condotte nel carcere di Poggioreale perchè gravemente indiziate di illecita detenzione e cessione di sostanze stupefacenti.

Oggi, dunque, i militari (agli ordini del colonello Gennaro Pino) hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della stessa Procura della Repubblica.
“Le indagini”, spiega in una nota il procuratore Nunzio Fragliasso, “sono scaturite da un’attività di polizia giudiziaria d’iniziativa del Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata eseguita il 24 giugno 2020, allorquando, nel corso di una perquisizione locale, era stato rinvenuto un rilevante quantitativo di sostanza stupefacente (due involucri di cellophane elettrosaldati contenenti rispettivamente gr. 100 e gr. 95 di marijuana) nel garage di pertinenza dell’abitazione di un pluripregiudicato della zona, già condannato per il reato di cui all’art. 74 DPR 309/90 (Associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, ndr). Le successive attività tecniche (intercettazioni telefoniche, riprese video, gps), corroborate da puntuali servizi di o.c.p. (osservazione, controllo e pedinamento) da parte della Guardia di Finanza oplontina, hanno consentito di individuare una rete di spaccio di sostanze stupefacenti ubicata nel rione cosiddetto “Murattiano” del centro storico di Torre Annunziata e gestita dai due soggetti destinatari del provvedimento cautelare odierno, i quali si sarebbero resi responsabili di circa un centinaio di episodi di cessione di sostanza stupefacente del
tipo marijuana, avvenuti non solo all’interno delle abitazioni degli indagati, ma anche per strada, in prossimità di plessi scolastici, attraverso uno spaccio “itinerante”, previo appuntamento telefonico con gli acquirenti”.
Complessivamente, nel corso delle investigazioni effettuate dagli uomini delle Fiamme Gialle, sono stati ricostruiti circa 426 episodi di cessione illecita di sostanze stupefacenti, che venivano effettuati principalmente in prossimità di alcuni plessi
scolastici di Torre Annunziata anche nei confronti di minori, nonché all’interno di un’abitazione adibita a piazza di spaccio.
Oltre ai 2 arresti effettuati oggi dall’inizio delle indagini sono stati conseguiti importanti risultati nella lotta allo spaccio che la Procura sintetizza così:
– n. 2 arresti in flagranza di reato;
– esecuzione, in data 17 gennaio 2022, di una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di n. 3 soggetti;
– sequestro di gr. 554,6 di sostanza stupefacente del tipo marijuana;
– sequestro di gr. 154 di sostanza stupefacente del tipo cocaina;
– segnalazione al Prefetto di n. 6 soggetti consumatori di sostanza stupefacente.
Durante le odierne attività i militari della GdF, avvalendosi anche di unità cinofile antidroga, nel corso delle perquisizioni effettuate hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 1,8 gr. di marijuana e la
somma di 19.170 euro.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Dal 2017 è componente della Commissione Pari Opportunità dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna". Nel 2022 Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”

Articoli recenti