giovedì 21 Gennaio 2021
Home Cultura e Spettacoli Sastri, Wertmuller, Caiazzo, Senese, in scena nell'area vesuviana

Sastri, Wertmuller, Caiazzo, Senese, in scena nell’area vesuviana

Sant’Anastasia. “Spiritual Theatre”, una kermesse artistico-musicale che punta a valorizzare 5 Comuni dell’area vesuviana con spettacoli di rilievo nazionale.

Il calendario della manifestazione è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa nell’aula consiliare di Sant’Anastasia (Qui il link per guardare la diretta streaming), si tratta di un progetto teso alla valorizzazione dell’area campana attraverso un ciclo di eventi in 12 serate che dall’11 novembre al 13 gennaio vedrà esibirsi i grandi nomi italiani del teatro. Tra i numerosi artisti: l’ 11 novembre protagonista della serata di apertura James Senese, 24 novembre Lina Wertmuller, 9 dicembre Eugenio Bennato 16 dicembre Paolo Caiazzo 28 dicembre  Lina Sastri. Il festival si concluderà il 13 gennaio 2017 con il concerto finale di Enzo Avitabile.

Nella conferenza stampa per la presentazione di SPIRITUAL THEATRE tenutasi presso la Sala Consiliare del Comune di Sant’Anastasia sono intervenuti Lello Abete, sindaco di Sant’Anastasia; Luigi Di Dato vicesindaco di Cercola; Giuseppe Panico vicesindaco di San Sebastiano al Vesuvio; gli assessori Carmen Aprea di Sant’Anastasia; Maria Luigia Viggiano di Castello di Cisterna; Assia Filosa di San Sebastiano al Vesuvio e Luigi Coppola di Somma Vesuviana. La kermesse, finanziata con fondi della Regione Campania (POC CAMPANIA 2010/2014 Linea Strategica 2.4), vede capofila il Comune di Sant’Anastasia. SPIRITUAL THEATRE ha l’obiettivo di creare un turismo culturale, religioso e artistico fruibile per i cittadini dei territori coinvolti ma soprattutto per i turisti, consentendo di far conoscere le bellezze naturali, religiose e architettoniche presenti. La parola chiave è “sinergia”, istituzionale, tra le amministrazioni comunali che hanno il dovere di ripartire proprio dalla cultura, vero volano di sviluppo dei paesi del vesuviano. Il bando della Regione Campania, cui sono andati i ringraziamenti dei Comuni coinvolti, è dunque un’occasione importantissima in cui i fondi regionali sopperiscono alle carenze spesso drammatiche dei bilanci comunali.
Durante la conferenza il direttore artistico Massimo Carrino,  ha presentato il programma del festival ideato per favorire, attraverso la collaborazione dei comuni, la messa a disposizione degli spazi pubblici e le personalità artistiche di spicco della cultura campana, la crescita e il rilancio del territorio, incentivare il turismo e la valorizzazione dei beni artistico-culturali.

- Advertisement -

L’ingresso agli spettacoli è gratuito, sino ad esaurimento dei posti disponibili.

- Advertisement -
Rosa Auriemmahttps://www.facebook.com/lalingua.langue/?fref=ts
Ha conseguito la laurea triennale in Lettere e Magistrale in Filologia Moderna presso L'università degli studi di Napoli "Federico II" con il massimo dei voti, discutendo una tesi in Storia della lingua italiana su un autore napoletano secentesco. Sin da piccola ha coltivato la passione per la scrittura e il giornalismo. Appassionata di linguistica e dialettologia, per scopi di ricerca ha fondato un blog tematico "La Lingua Langue", corredato da canale youtube al fine di divulgare contenuti multimediali e multiculturali.
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -