venerdì 4 Dicembre 2020
Home Politica Sportello amico Gori, intesa triennale con il Comune

Sportello amico Gori, intesa triennale con il Comune

SANT’ANASTSIA. Sportello amico Gori, intesa triennale con il Comune.

Con il protocollo d’intesa firmato nei giorni scorsi, sarà presto riattivato lo “Sportello amico Gori”, la cui presenza in paese per l’anno 2015 permise ai cittadini di ricevere assistenza recandosi direttamente presso la sede del Municipio, evitando lunghe code e attese presso gli sportelli della Gori e riscuotendo notevole gradimento.  Al fine di continuare a garantire e migliorare il servizio offerto agli utenti del Comune di Sant’Anastasia, il sindaco Raffaele Abete e l’amministratore delegato di GORI, Claudio Cosentino, in presenza del Presidente del Consiglio Comunale, Mario Gifuni, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa con validità triennale. L’accordo prevede la formazione di personale comunale sull’utilizzo dello Sportello Online, il nuovo canale di comunicazione attivato da GORI, grazie al quale collegandosi all’indirizzo www.goriacqua.com è possibile effettuare tutte le richieste avanzabili presso gli sportelli fisici di GORI, quali la rateizzazione delle bollette, la disdetta dell’utenza, l’invio delle bollette a mezzo e-mail, la rettifica della fatturazione, la comunicazione della lettura del misuratore e tante altre.

- Advertisement -

Una volta individuato il personale e gli uffici ove ubicare lo sportello, partirà il servizio in cui, tra l’altro, i cittadini di Sant’Anastasia potranno ricevere assistenza in merito alla registrazione ed all’utilizzo di tale strumento di interazione con GORI, oltre che ricevere la modulistica utile ad effettuare diverse altre richieste relative al servizio idrico integrato gestito dalla Società.

Lo Sportello amico – dichiara l’amministratore delegato di GORI, Claudio Cosentino – consentirà di ricevere i medesimi servizi offerti presso i punti di contatto GORI o disponibili tramite lo sportello online del sito www.goriacqua.com. Prosegue la nostra collaborazione con il Comune di Sant’Anastasia, che ha portato all’installazione di una Casa dell’Acqua sul territorio cittadino ed alla risoluzione di storiche problematiche legate alla distribuzione idrica”.

“E’ un servizio che si è già rivelato molto utile per i cittadini – dice il Sindaco Lello Abete – per cui abbiamo ritenuto opportuno confermarlo e, volendo anche migliorarlo, abbiamo siglato un protocollo d’intesa che avrà durata di tre anni. Saremo perciò nelle più favorevoli condizioni per offrire questo servizio, che potrà garantire snellimento delle procedure, consentendo ai cittadini-utenti di non doversi recare in altri comuni per avere informazioni utili e/o risolvere le proprie questioni, perché potranno farlo in paese. L’Amministrazione è attenta alle esigenze ed alle attese dei cittadini; contiamo di mantenere ed ampliare i servizi che possono dare serenità e soluzioni rapide ed efficaci”.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Campania, Confapi: Amazon valore aggiunto per Pmi

Il presidente Marrone: «Bene accordo per internazionalizzazione» Napoli – «L'accordo concluso da Confapi con Amazon, il Politecnico di Milano e Ice per sostenere le sue...

Paletti in ghisa nel basolato antico, esposto alla Soprintendenza

Somma Vesuviana. Un nuovo esposto per i paletti in ghisa fatti installare dal Comune bucando il basolato del borgo medievale del Casamale. A presentarlo...

Terra dei Fuochi, “Il vice prefetto Romano all’Agenzia di Sviluppo: sancita sinergia per Action Day”

Camposano. L’incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi dei rifiuti in Campania, Filippo Romano, in visita alla sede dell’Agenzia di Sviluppo dei Comuni...

Una messa per ricordare Carmine, vittima del Covid

Somma Vesuviana. In tempi di Covid una preghiera, una presenza in chiesa ( rispettando le norme) é un modo per essere vicini ad una...

Amianto, l’associazione “Il Castello di Cisterna” chiede chiarimenti al sindaco

Castello di Cisterna. Una situazione presente davanti agli occhi di tutti, ora l'associazione "Il Castello di Cisterna", scrive una nota pubblica in cui chiede...
- Advertisment -