venerdì 23 Aprile 2021
HomePoliticaStabilimento Acetosella, Longobardi: "Tavolo in Regione"

Stabilimento Acetosella, Longobardi: “Tavolo in Regione”

Longobardi stabilimento Acetosella, dai primi giorni Tavolo in Regione Campania.

Il Consigliere Regionale della Campania, Alfonso Longobardi, Vicepresidente della Commissione bilancio, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Come da impegni assunti pubblicamente con i lavoratori dell’ex stabilimento Acetosella, nei prossimi giorni verrà istituito un tavolo di concertazione in Regione Campania.
Come avevo spiegato nelle scorse settimane, il Comune sta proseguendo col completare l’iter amministrativo funzionale e necessario a riattivare le concessioni, per poi affidarle attraverso gara pubblica. Al tempo stesso, mi ero impegnato affinché venisse istituito in Regione Campania un tavolo di concertazione per comprendere quali opportunità tecniche si possono utilizzare, così da garantire ai lavoratori di accedere agli ammortizzatori sociali nelle more che lo stabilimento riparta e torni operativo.
Le ipotesi in campo sono varie, a cominciare dalla formazione retribuita, in ogni caso dobbiamo garantire serenità ai lavoratori, mentre tutto il processo istruttorio verrà completato e le concessioni definitivamente riattivate e assegnate.
Castellammare di Stabia ‘Città delle acque’ merita di riavere lo stabilimento pienamente operativo sul territorio. E ovviamente non possiamo perdere un solo posto di lavoro. Per questo motivo come già detto e ribadito serve la massima sinergia istituzionale possibile per individuare le migliori strategie di sviluppo serio e duraturo della nostra città».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti