venerdì 25 Giugno 2021
HomeAttualitàStop al Tempio Crematorio. Il consorzio intercomunale cimiteriale dice no all'avvio del...

Stop al Tempio Crematorio. Il consorzio intercomunale cimiteriale dice no all’avvio del progetto

In merito alla procedura, ai sensi dell’art. 183 del D.Lgs. 50/2016 s.m.i. , relativo alla finanza di un progetto per l’affidamento in concessione, dei lavori di realizzazione di un Tempio Crematorio, all’interno del cimitero consortile con annessa gestione, l’Assemblea dei Sindaci, presieduta dal Sindaco di Cercola Avv. Vincenzo Fiengo, congiuntamente al Presidente del Consorzio Dott. Giuseppe Gallo, all’esito delle risultanze della conferenza dei servizi istruttoria e da ulteriori valutazioni prettamente di natura socio-politica, comunica la propria volontà di NON dar seguito al progetto significato dalla proponente.

Di tale progetto, era stata votata, con giusta delibera, la pubblica utilità necessaria per indire la conferenza di servizi istruttoria, al fine di valutarne la fattibilità, laddove la previsione di un Tempio Crematorio era inserita nel piano regolatore cimiteriale. Certamente tale possibilità, oltre a garantire un servizio con tariffe agevolate, consentiva ai tre comuni di ammortizzare in via definitiva i costi del consorzio cimiteriale consentendo agli stessi di poter investire risorse per i propri cittadini, laddove oggi, troviamo difficoltà anche a garantire i servizi minimi essenziali.

Orbene visti gli esiti positivi della conferenza di servizi e le prescrizioni richieste dagli organi interpellati, valutata la necessità di chiedere un adeguamento del progetto alla proponente, circostanza che, di fatto, rende ulteriormente gravoso il procedimento e determinando altresì in prospettiva, viste le prescrizioni, un progetto con rilevanze economiche certamente diverse da quelle valutate in prima istanza, l’Assemblea, ha deciso di chiudere la procedura.

Proprio dagli esiti della conferenza di servizi risulta però in modo inequivocabile l’assenza di alcun parametro suscettibile da poter cagionare alcun danno di qualsiasi natura ai nostri cittadini e ai nostri figli comprensibilmente preoccupati dell’opera prospettata.

Appare doveroso infine stigmatizzare l’atteggiamento di chi ha strumentalizzato l’atto votato dall’Assemblea dei Sindaci parlando, di fatto, di un progetto già esecutivo. Questi signori ancora una volta hanno “mentito” ai loro cittadini e alle loro “coscienze” laddove chiaramente il progetto era in una fase istruttoria come disciplinato dalla legge. Certamente la nostra decisione nasce anche dal sentimento popolare che abbiamo raccolto in questi giorni laddove la nostra veste, ci impone di servire i nostri cittadini ma anche di creare opportunità per i nostri territori in un periodo storico drammatico dal punto di vista economico e occupazionale.

Continueremo a lavorare per le nostre comunità nell’interesse esclusivo dei cittadini nostri unici interlocutori.

Consorzio intercomunale per il servizio cimiteriale tra i comuni di Cercola, San Sebastiano al Vesuvio e Massa di Somma

IL PRESIDENTE DEL CDA

(Dott. Giuseppe Gallo)

I SINDACI

(Avv. Vincenzo Fiengo)

(Salvatore Sannino)

(Gioacchino Madonna)

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti