sabato 4 Febbraio 2023
HomeNewsSuccesso e grande affluenza alla Mostra d'Oltremare per Vebo 2022

Successo e grande affluenza alla Mostra d’Oltremare per Vebo 2022

Interesse per i prodotti legati al Natale, ma anche per la pasticceria e i confetti e per gli articoli più utilizzati in vista del matrimonio: in un contesto di  grande affluenza di visitatori e operatori si registra già un bilancio positivo a Napoli per la XXI edizione di Vebo, la Fiera internazionale della bomboniera, casa, regalo e design, inaugurata venerdì scorso nella Mostra d’Oltremare, aperta fino ad oggi, lunedì 10 ottobre. In migliaia, dunque, stanno affluendo nell’area di Fuorigrotta per un evento che segna la voglia di tornare a vivere dopo il periodo buio della pandemia che ha pesantemente condizionato anche il comparto del wedding. Curiosità ma anche tante occasioni di confronto e di business. E i 180 espositori presenti nei padiglioni della Mostra d’Oltremare ci credono e puntano sul rilancio: “Finalmente posso affermare che l’obiettivo primario teso alla realizzazione di una Fiera capace di andare ben al di là dell’aspetto commerciale e del business, è stato pienamente raggiunto” ha detto Luciano Paulillo, amministratore delegato di Vebo, nella conferenza stampa svoltasi dopo il taglio del nastro.


“La nostra manifestazione, infatti, per questa edizione 2022 che si annuncia come la più bella di sempre, affianca all’aspetto affaristico la vocazione di un punto d’incontro per i tanti operatori, capace di offrire anche dei momenti di formazione e di turismo. Proprio pensando ai visitatori provenienti dalle altre regioni, abbiamo, ad esempio, creato dei tour compresi nel pacchetto delle nostre offerte; dei momenti di svago divisi tra il divertimento e la cultura organizzati con City Sightseeing con dei bus turistici in partenza dall’area Vebo, che prevedono un interessante giro tra la Napoli panoramica e il centro storico con l’ausilio di una guida” ha aggiunto Paulillo il quale, parlando anche come presidente di Fiera Associate, ha colto l’occasione per sottolineare la necessità di un rilancio della Mostra d’Oltremare per venire incontro alle esigenze degli operatori.

Un tema, quest’ultimo, affrontato nella conferenza stampa, sia da Ciro Fiola, presidente della Camera di Commercio, sia da Teresa Armato, assessore al Turismo del Comune di Napoli; all’incontro sono intervenuti anche il presidente della Mostra d’Oltremare, Remo Minopoli e la consigliera delegata Maria Caputo. Ha detto Fiola senza giri di parole andando alla sostanza dei problemi degli operatori: “Vebo ha vinto la sfida con i concorrenti cinesi se è giunta alla XXI edizione grazie al patron Luciano Paulillo. E’ giunto il momento di mettere mano al rilancio della Mostra d’Oltremare sfidando anche la Sovrintendenza per realizzare padiglioni moderni, per mettere gli imprenditori nelle migliori condizioni affinchè realizzino progetti di livello. Grazie a loro si attiva un circuito economico in diversi settori, diretto e indotto”. E Teresa Armato ha affermato: “Ringrazio gli operatori di Vebo, e Luciano Paulillo: dopo due anni di pandemia finalmente si riparte con un evento che punta sulla gioia, sulla vita. La Mostra d’Oltremare deve diventare un Polo Fieristico: mettiamoci intorno ad un tavolo e individuiamo le migliori soluzioni. La Mostra deve essere il riferimento per le Fiere e i Congressi”. Disponibilità raccolta da Luciano Paulillo, soddisfatto anche a nome degli operatori, “per gli impegni presi”. “La nostra associazione è pronta  a dare il proprio contributo”. Intanto, come ha sottolineato Minopoli, si continua a lavorare “per ripristinare l’attività completa legata alle diverse fiere nella Mostra dopo il periodo della pandemia”.

Fino a domani in esposizione le collezioni tavola, casa e bomboniere del 2022-2023 e, come detto, le novità dedicate al Natale. Vebo concentra numerosi settori merceologici come industria manifatturiera, rivenditori, grossisti e dettaglianti, rappresentanti del settore bomboniera, articoli da regalo, argento, complementi d’arredo di design, confetti e dolciaria, accessori, packaging, bigiotteria, cartotecnica, Ballon Art Party. Marco Paulillo, presidente di Vebo, evidenzia un aspetto: “Si conferma sicuramente come una fiera molto social. Basti pensare che per questa ventunesima edizione abbiamo raggiunto numeri mai registrati sui social e sul nostro sito web anche prima della parentesi Covid. Pagine Social che contano più di 15mila follower, con tutti utenti legati al nostro settore, pronti, ogni giorno a interagire con i tantissimi contenuti che vebofiera presenta loro. C’è anche da dire che altri grandissimi risultati provengono dal nostro sito web. Lo stesso, nel periodo che va da giugno ad ottobre conta più di 300mila visualizzazioni avviandosi deciso verso il milione complessivo durante tutto l’anno”.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti