sabato 26 Novembre 2022
HomeAttualitàSuccesso per l'evento "Statue parlanti" organizzato da N.A.C. con gli studenti del...

Successo per l’evento “Statue parlanti” organizzato da N.A.C. con gli studenti del Torricelli

Nola. Un successo l’evento “Statue parlanti”, organizzato martedì al museo Storico – Archeologico di Nola dall’associazione N.A.C Nola Archeologia e Cultura presieduta dall’avvocato Sonia Napolitano, alla quale è affidata l’introduzione dei lavori da lei ideati e curati.

“Questo evento è un’ideazione immaginata e concepita con intensa e profonda originalità di prospettiva”, ha spiegato l’avvocato Napolitano, “per dare anima e vigore spirituale ad un progetto articolato sia nelle valenze socio-culturali e storico-religiose, sullo schermo dell’attualità del nostro tempo super-tecnologico e della digitalizzazione informatica. Un progetto, elaborato e tradotto in plastica efficacia narrativa, in virtù dell’appassionato impegno dei membri dell’associazione NAC e della collega Nicoletta Ranieri, che spera di far vivere la sua prima fase, con la straordinaria e indimenticabile performance teatrale e musical-canora degli studenti del Liceo Scientifico – Classico “E.Torricelli” di Somma Vesuviana Torricelli con la partecipazione degli attori Michele Napolitano e Vincenzo Fiorentini, nella bellissima cornice del Museo Archeologico di Nola, per riscoprire la città e il territorio partendo da cinque uomini illustri Ottaviano Augusto, San Felice, Paolino di Bourdeaux, Giordano Bruno, Tommaso Vitale. Tutto questo grazie anche alla preziosa sinergia e collaborazione del Comune di Nola in persona del sindaco Carlo Buonauro e dell’assessore ai Beni Culturali Vincenzo Martone, al direttore del Museo Archeologico di Nola architetto Giacomo Franzese che ci ha permesso di realizzare questo evento in questo magnifico luogo in cui è custodita la storia del nostro territorio, grazie al Dirigente Scolastico del Liceo “Torricelli” Anna Giugliano, sempre aperta ad ogni iniziativa culturale che possa ampliare gli orizzonti dei suoi ragazzi, ma soprattutto grazie a voi ragazzi che siete il nostro futuro, a voi che attraverso il vostro impegno darete voce alla storia, perché non c’è futuro se non si conoscono le nostre radici.
I giovani ciceroni hanno rappresentato con una performance interpretativa davvero di alto profilo espressivo, i valori e costumi che si rapportano al primato del bene comune, alla carità, alla fede, all’amicizia, all’umiltà e al servizio verso i poveri che accomuna i cinque uomini illustri. abbiamo profuso passione ed entusiasmo, facendo, come si suole dire, squadra nel pieno coinvolgimento partecipativo della comunità sociale”. Ma questo è solo uno degli appuntamenti, intento dei promotori è portare le “statue parlanti” in strada e far rivivere la storia.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti