lunedì 26 Settembre 2022
HomeAttualitàSud, Sessa (FI): in arrivo 290 milioni contro caro bollette

Sud, Sessa (FI): in arrivo 290 milioni contro caro bollette

La parlamentare azzurra: “Sì al credito d’imposta per investimenti”.

ROMA – «In arrivo 290 milioni di euro di credito d’imposta per le imprese che investiranno in energia rinnovabile ed efficientamento energetico nelle regioni del Sud».

Ad annunciarlo è la deputata di Forza Italia, Rossella Sessa.

«Si tratta di un provvedimento, fortemente voluto dalla ministra Mara Carfagna, che s’inserisce nella più ampia politica del governo contro il caro bollette – spiega la parlamentare azzurra – in un momento di particolare delicatezza per il mondo produttivo non solo meridionale, ma nazionale».

«Le agevolazioni – conclude la deputata di Forza Italia – saranno riconosciute a quelle aziende che decideranno di puntare i loro sforzi produttivi in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, e saranno valide fino al 31 dicembre 2023». (L’ufficio stampa)

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti