venerdì 25 Giugno 2021
HomeCronacaSversava in strada materiale edile, denunciato

Sversava in strada materiale edile, denunciato

Sant’Antimo. Individuato uno sversamento abusivo di rifiuti in pubblica via, agenti della polizia locale individuano il responsabile. L’attenzione del corpo di polizia locale resta alta sul territorio per quanto riguarda, soprattutto, le condotte di inquinamento ambientale.

L’altro giorno, nell’effettuare delle verifiche del rispetto delle norme del codice della strada, a seguito delle quali sono stati elevati circa 30 verbali e sanzioni per sosta sui marciapiedi, circolazione nel senso di marcia vietato, e altro, alla locale traversa via Leopardi, gli agenti hanno notato un marciapiede invaso da scarti edili. Da ulteriori verifiche è stato accertato che gli stessi
provenivano da intervento di ristrutturazione di un appartamento all’interno del quale non vi era nessuno. Attivate le ricerche, si è risaliti all’identità del responsabile, un uomo di circa 40 anni, che aveva intrapreso delle opere di ristrutturazione senza la preventiva comunicazione agli uffici competenti e, addirittura, depositando i rifiuti su un marciapiede per poi smaltirlo illegalmente, o attraverso abbandono in pubblica via o senza i prescritti formulari. Subito sono scattate le sanzioni a carico dell’individuo a cui sono state contestate le violazioni in materia ambientale, del codice della strada per occupazione abusiva di suolo, ed edilizia, per queste ultime è stato trasmesso il fascicolo all’Ufficio Urbanistica per le verifiche del caso. Non è esclusa la segnalazione all’Autorità Giudiziaria. E’ stato intimato il ripristino dello stato dei luoghi alla parte che ha prontamente provveduto con spese a suo carico per lo smaltimento “legale”. Altro controllo effettuato nella stessa giornata ha riguardato un veicolo fermato mentre trasportava inerti, risultato in regola con i prescritti formulari. Le attività poste in essere in questi ultimi tempi, da parte
degli uomini del comandante, Maggiore Biagio Chiariello, fanno registrare un notevole calo dei
fenomeni di inquinamenti sul territorio, interventi che hanno consentito di tutelare l’ambiente. Negli ultimi giorni si registrano infatti le verifiche ed il blocco di alcune attività di installazione di antenne di telefonia, nonché di aree bonificate dai responsabili in quanto oggetto di sversamento e abbandono rifiuti.
L’attenzione degli uomini del Comandante, Maggiore Biagio Chiariello, è particolarmente alta in questi giorni al fine di debellare ogni forma di condotta illecita.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti