mercoledì 28 Luglio 2021
HomePoliticaTavolo tecnico Montefibre, il Sindaco di Acerra alza la voce

Tavolo tecnico Montefibre, il Sindaco di Acerra alza la voce

ACERRA. Tavolo tecnico Montefibre, il Sindaco di Acerra alza la voce e chiede il rispetto del piano del Ministero Ambiente per la caratterizzazione ambientale di tutto il sito e successiva bonifica. 

Il Sindaco di Acerra richiama Enti pubblici e soggetti privati all’applicazione degli obblighi, per la necessaria caratterizzazione ambientale di tutto il sito ex Montefibre, in relazione alla verifica della contaminazione dell’area, così come previsto nel piano approvato dal Ministero dell’Ambiente nel 2005.

Nel corso del tavolo tecnico che si è svolto oggi presso la sede della Giunta Regionale della Campania, convocato per la verifica dello stato delle concentrazioni delle soglie di contaminazione dell’interno sito ex Montefibre di Acerra, società posta in liquidazione e concordato preventivo, il Sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, riscontrando la volontà di riferirsi solo all’area di proprietà della Montefibre, ha ribadito invece, alle Autorità convocate e ai soggetti interessati presenti al tavolo, la necessità di dover effettuare, con urgenza, la caratterizzazione ambientale su tutto il sito interessato (sia Montefibre sia aree oggi di proprietà di altre società subentrate), evidenziando anche la necessità di effettuare un piano chiaro per interventi a tutela ambientale e per la futura bonifica dell’intero sito.

Dal Comune, insomma, è arrivata una precisa richiesta di caratterizzazione ambientale per tutto il sito (sia aree Montefibre sia aree di diversa proprietà), che debba coinvolgere, pertanto, sia i titolari del procedimento di concordato preventivo Montefibre, sia i curatori fallimentari di NGP e Simpe, aree una volta di proprietà della ex Montefibre. Inoltre, ribadita la necessità di definire i successivi adempimenti per ricostruire i fenomeni di contaminazione a carico delle matrici ambientali di tutta la zona, in modo da ottenere informazioni di base su cui prendere decisioni per la messa in sicurezza e bonifica del sito stesso.

Viste anche le richieste del Comune di Acerra, la Regione Campania ha riaggiornato il tavolo tecnico ad una successiva data.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti