giovedì 4 Marzo 2021
Home Appuntamenti Teatro S. Carlo, 'Le Quattro Stagioni' in streaming

Teatro S. Carlo, ‘Le Quattro Stagioni’ in streaming

NAPOLI. Sarà visibile da questa sera venerdì 12 febbraio alle ore 20 sulle consuete piattaforme MyMovies.it e Facebook lo streaming de Le Quattro Stagioni, balletto che vedrà protagonista il Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo nella coreografia concepita da Giuseppe Picone sui famosi Concerti di Antonio Vivaldi, tra le pagine più note e amate della musica barocca, eseguiti dal vivo dall’ Orchestra del San Carlo, violino
solista e Maestro concertatore Cecilia Laca. I costumi sono di Giusi Giustino, le luci di Nunzio Perrella. La coreografia è stata
studiata da Picone con particolare attenzione alle regole sul distanziamento sociale fra i ballerini. Note Storiche a cura di Dinko Fabris Sono talmente conosciute le Stagioni di Vivaldi che si potrebbe pensare che non resti molto da scoprire. E invece esistono tanti misteri da svelare in quello che uno studioso ha recentemente
chiamato “l’Affaire Vivaldi”. Vivaldi era molto famoso al suo tempo, ma dopo la sua scomparsa nel 1741 il suo nome era stato dimenticato fino a quando in maniera fortunosa la sua musica fu ritrovata e rieseguita nel Novecento. Tra i pochi brani che di lui non furono mai dimenticati, perché pubblicati mentre era in vita, la raccolta delle “Quattro Stagioni” contiene i brani vivaldiani più popolari e universalmente amati. Il frequente riferimento al ballo nei quattro brevi poesie che furono inserite per commentare queste musiche nell’edizione originale (pubblicata ad Amsterdam nel 1727 col titolo “Il cimento dell’armonia e dell’invenzione” del 1727) rende ancora
più coerente la scelta del Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo di costruire uno spettacolo su queste musiche, eseguite dall’Orchestra del Teatro con la coreografia concepita Giuseppe Picone.
Chi ha voglia di condividere emozioni e allo stesso tempo desidera sostenere la cultura potrà acquistare l’accesso allo streaming del balletto come regalo di San
Valentino per il proprio partner.

Sabato 13 Febbraio a partire dalle ore 10.00 sarà disponibile sulle piattaforme
Spotify, Spreaker, Apple podcast, il racconto di Sylvain Bellenger, direttore del
Museo e Real Bosco di Capodimonte, incentrato sul legame tra le due storiche
dimore dell’arte e della musica, nell’ambito del progetto di narrazione partecipativa
“Voci di Memus”.

SCHEDA SPETTACOLO LE QUATTRO STAGIONI
/ Danza in streaming

Antonio Vivaldi
LE QUATTRO STAGIONI

Coreografia | Giuseppe Picone
Costumi | Giusi Giustino
Luci | Nunzio Perrella
Violino solista e Maestro concertatore | Cecilia Laca

Orchestra e Balletto del Teatro di San Carlo

Il Vento, Giuseppe Ciccarelli
La Primavera
Primo Tema | Allegro
Interpreti: Giovanna Sorrentino, Rita De Martino, Ferdinando De Riso, Francesco
Lorusso
Secondo Tema | Largo
Interpreti: Annalisa Casillo, Giuseppe Ciccarelli, Ottavia Cocozza di Montanara,
Grazia Striano, Marco Spizzica, Marcello Pepe

Terzo Tema | Allegro mosso
Interpreti: Sara Sancamillo, Ferdinando De Riso

L’Estate
Primo Tema | Allegro non molto
Interpreti: Anna Chiara Amirante, Carlo De Martino

Secondo Tema | Adagio
Interpreti: Adriana Pappalardo

Terzo Tema | Presto
Interpreti: Danilo Notaro

L’Autunno
Primo Tema | Allegro
Interpreti: Claudia D’Antonio, Salvatore Manzo

Secondo Tema | Adagio
Interpreti: Valeria Iacomino, Grazia Striano, Massimo Sorrentino, Gianluca
Nunziata

Terzo Tema | Allegro
Interpreti: Candida Sorrentino, Ertrugel Gjoni

L’Inverno
Primo Tema | Allegro non molto
Interpreti: Martina Affaticato, Carlo De Martino

Secondo Tema | Largo
Interpreti: Annalina Nuzzo

Terzo Tema | Allegro
Interpreti: Luisa Ieluzzi, Danilo Notaro

Orchestra e Balletto del Teatro di San Carlo

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti