lunedì 8 Marzo 2021
Home Cultura e Spettacoli Teatro Umberto di Nola, ecco il cartellone della stagione 2016/2017

Teatro Umberto di Nola, ecco il cartellone della stagione 2016/2017

 La rassegna stagionale 2016-17, iniziata il 15 novembre con la commedia di Vincenzo Salemme “Una festa esagerata”, prosegue l’ 8 dicembre 2016 con “Una giornata particolare” di Ettore Scola e Ruggero Maccari per la regia di Nora Venturini.

NOLA – Al nastro di partenza la Rassegna teatrale al teatro Umberto. Un cartellone ricco di spettacoli, organizzato dall’ente “Teatro Pubblico Campano” in collaborazione con la direzione del teatro. In scena Giulio Scarpati (Lele di “Un medico in famiglia”) e l’attrice Valeria Solarino.

Venerdì 2 dicembre è la volta di Peppe Barra con “ La Cantata dei Pastori”. Non c’è Natale senza “ La Cantata dei Pastori”.

Un opera che fu scritta alla fine del Seicento da Andrea Perrucci e da allora è continuamente rappresentata, rimaneggiata, riscritta. Questa edizione è dello stesso Barra e Paolo Memoli per la regia dello stesso Peppe Barra.

Il nuovo anno si apre con Gino Rivieccio (14 gennaio 2017) che porta in scena “ Io e Napoli” con Fiorenza Calogero per la regia di Giancarlo Drillo. In questo personalissimo recital Rivieccio ripercorre la sua storia umana ed artistica attraverso quel legame viscerale e particolare con Napoli.

Il 26 gennaio 2017 salirà sulle tavole nolane Massimo Ranieri con “Caffè del porto” di Raffaele Viviani per la regia di Maurizio Scarparro. “Esiste in alcuni di noi la memoria storica o il lontano ricordo di una Napoli vissuta mentre già stava cambiando”. In queste parole la sintesi della fonte d’ispirazione che fa da stimolo e filtro. Massimo Ranieri torna a parlare di Raffaele Viviani dopo la felice esperienza di “Viviani Varietà”.

Biagio Izzo in “ Bello di Papà” di Vincenzo Salemme sarà in scena il 17 febbraio 2017. La commedia narra di una coppia, in cui il protagonista maschile decide di non voler avere figli. La vita familiare viene trasformata dalla necessità di accogliere in casa il miglior amico di famiglia. In un contesto surreale, quest’ultimo crede di essere un bambino di sette anni che, crescendo progressivamente, in breve tempo, diventa maggiorenne.

In data 3 marzo 2017 saranno di scena Lucio Pierri e Maria Mazza in “ Il bello della diretta” dello stesso Lucio Pierri e Lello Marangiò. Il bello della diretta; una frase che in televisione abbiamo sentito spesso e che, a volte, nasconde quello che non si vuol far vedere. La commedia è prodotta DG production e Summarte; sul palcoscenico anche Lello Radice, Barbare Petrillo e Massimo Carrino.

Ultimo spettacolo della rassegna teatrale 2016/2017 in programma il 25 marzo: “Troppo Napoletano – il musical” per la regia di Gianluca Ansanelli. Canzoni e la supervisione artistica a cura di Alessandro Siani. Tratto dall’omonimo film, la piéce narra una storia semplice fatta di differenze socio-culturali; protagonista del testo Napoli e la magia che solo questa città possiede.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti