sabato 24 Settembre 2022
HomeCronacaTempesta. Tragedia sfiorata a Somma e Sant'Anastasia FOTOGALLERY

Tempesta. Tragedia sfiorata a Somma e Sant’Anastasia FOTOGALLERY

Sant’Anastasia. Notevoli i danni causati dal forte nubifragio che si è abbattuto su tutta l’area vesuviana intorno alle 14. Forti raffiche di vento seguite da una violenta tempesta, hanno causato danni nel centro urbano e nelle zone periferiche, fortunatamente non si è registrato nessun ferito anche se è stato un caso.

Infatti, si è sfiorata la tragedia in via Roma a Sant’Anastasia dove si è abbattuto sulla strada un pino di notevole dimensioni, proprio a ridosso del monumento ai caduti dove ogni giorno sostano decine di persone. Anche in piazza Cattaneo antistante alla ferrovia, si sono registrati danni, ma purtroppo ad avere la peggio come sempre quando sulla città si abbatte un forte temporale, è stata la periferia Ponte di Ferro – Starza, dove numerose abitazioni (nello specifico seminterrati e primi piani) hanno subito allagamenti dovuto proprio alla notevole quantità d’acqua che si riversa su via Pomigliano, proveniente dal centro. Problema che purtroppo sussiste da sempre. A Somma Vesuviana danni lungo via Marigliano dove alcuni pini secolari sono stati sradicati dal vento finendo su abitazioni, auto e finanche un distributore di benzina. Da ore sono in servizio carabinieri, vigili urbani e volontari della protezione civile. A Somma, in via Marigliano, anche il neo sindaco Pasquale Piccolo per sincerarsi del buon esito delle operazioni di messa in sicurezza.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti