mercoledì 25 Maggio 2022
HomeCronacaTerra dei fuochi, controlli anche a Somma e S.Giuseppe Vesuviano

Terra dei fuochi, controlli anche a Somma e S.Giuseppe Vesuviano

Attività di presidio nella ‘Terra dei Fuochi’: report settimanale Napoli e Caserta.

Nell’ambito delle attività di presidio del territorio dell’operazione “Strade Sicure” del raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano su base 8° Reggimento Bersaglieri, sono stati assicurati nella trascorsa settimana nr. 385 servizi di pattuglia e come risultati operativi sono stati rilevati: nr. 7 persone identificate di cui 4 denunciate e 2 sanzionate , nr. 1 attività controllata, nr. 55 nuovi siti di sversamento, nr. 2 roghi registrati sul portale SMA Campania e  Sanzioni amministrative comminate. A seguito di una pianificazione del Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano su base 8° Reggimento Bersaglieri, prosegue l’attività di controllo e ricerca informativa delle zone interessate agli sversamenti e le possibili attività riconducibili, con il prezioso aiuto della Squadra RAVEN dell’Esercito Italiano. Nella settimana le pattuglie dell’esercito hanno effettuato attività di controllo sul territorio per lo sversamento illecito di rifiuti,  nelle province di Napoli e Caserta. Il 10 gennaio una pattuglia dell’Esercito Italiano nel comune di San Giuseppe Vesuviano (Na) rinveniva un auto in stato di abbandono, la Polizia Locale di San Giuseppe Vesuviano (Na) giunta sul posto provvedeva ad effettuare le procedure previste per l’identificazione e la successiva rimozione del veicolo. Il 10 gennaio una pattuglia dell’Esercito Italiano e una pattuglia della Polizia Municipale di Somma Vesuviana (Na) effettuavano attività di controllo del territorio allo scopo di individuare nuovi siti di sversamento rifiuti. L’ 11 gennaio una pattuglia dell’Esercito Italiano nel comune di Marcianise (Ce) rinveniva un auto in stato di abbandono, contattata la Polizia Locale di Marcianise (Ce) giunta sul posto  provvedeva ad effettuare le procedure previste per l’identificazione e la successiva rimozione del veicolo.  Il 12 gennaio una pattuglia dell’Esercito Italiano nel comune di Caivano (Na) rinveniva un auto in stato di abbandono, i Carabinieri di Caivano  (Na), giunti sul posto, provvedevano ad effettuare le procedure previste per l’identificazione e la successiva rimozione del veicolo. Il 12 gennaio una pattuglia dell’Esercito Italiano e una pattuglia della Polizia Municipale di Quarto (Na) effettuavano attività di controllo ottenendo i seguenti risultati: 1 attività commerciale controllata, 4 persone identificate di cui 1 denunciata e 2 sanzionate, 1 veicolo controllato, e sanzioni amministrative comminate.  Il 13 gennaio una pattuglia dell’Esercito Italiano nel comune San Giuseppe Vesuviano (Na)  rinveniva due autovetture in stato di abbandono, contattata la Polizia Locale di San Giuseppe Vesuviano (Na) che, giunta sul posto, riferiva che le due auto risultavano rubate e che avrebbe provveduto alla successiva rimozione. Il 14 gennaio una pattuglia dell’Esercito Italiano nel comune di Caivano (Na) rinveniva un auto in stato di abbandono, contattati i Carabinieri di Caivano (Na) che, giunti sul posto, riferivano che  provvedevano dapprima a contattare il proprietario e successivamente alla rimozione della stessa mediante l’uso di un carro soccorso. Il 15 gennaio una pattuglia dell’Esercito Italiano in prossimità della Strada Provinciale 229 nel comune di San Tammaro (Ce) notava  3 persone che, dal cassone di un autocarro, procedevano allo sversamento di rifiuti speciali non pericolosi su matrice suolo. I militari dell’Esercito procedevano al fermo dei 3 civili e contattavano il Commissariato di Santa Maria Capua Vetere (CE) che inviava una pattuglia sul posto. Si procedeva  all’identificazione del personale civile e contestualmente si intimava di  recuperare i rifiuti sversati sul suolo. La suddetta attività ha prodotto i seguenti risultati:

  1. 3 persone denunciate;
  2. 1 autocarro sequestrato;
  3. 3 fogli di via obbligatori dal Comune di San Tammaro;
  4. 1 decreto di espulsione per uno dei tre poiché immigrato clandestino

Il 16 gennaio una pattuglia dell’Esercito Italiano nel  comune di Caivano (Na) rinveniva un auto in stato di abbandono. I Carabinieri di Caivano (Na) giunti sul posto effettuavano  un controllo sull’autovettura che risultava rubata. La stessa successivamente sarebbe stata recuperata mediante un carro soccorso. Durante la sopracitata attività  si notava del fumo che fuoriusciva da un campo sito nelle vicinanze, i Carabinieri, congiuntamente con la pattuglia dell’Esercito Italiano, provvedevano a far giungere sul posto i Vigili del Fuoco ed una volta estinto l’incendio rinvenivano la carcassa di un’auto.  Il 16 gennaio una pattuglia dell’Esercito Italiano in prossimità della Strada Statale 215 nel  comune di San Tammaro (Ce) notava un principio d’incendio. Contattati i Vigili del Fuoco che giunti sul posto provvedevamo ad estinguere l’incendio e a bonificare l’area. Il rogo è stato regolarmente registrato sul portale di SMA Campania.

L’attività si inquadra nelle azioni di “primo e secondo livello” (cioè operate h 24 da pattuglie dall’Esercito ovvero da pattuglie miste con il supporto  delle polizie locali o dei presidi territoriali dei Carabinieri) che si aggiungono ai settimanali  Action Day,  secondo la programmazione definita dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della Cabina di regia della “Terra dei Fuochi”, sempre con il coordinamento delle Prefetture di Napoli e Caserta.

Articoli recenti