venerdì 4 Dicembre 2020
Home Politica Terzigno. Elezioni, Servino: "Progetto democratico ed ecologista"

Terzigno. Elezioni, Servino: “Progetto democratico ed ecologista”

TERZIGNO. Riceviamo e pubblichiamo nota del candidato Francesco Servino.

Francesco Servino, giornalista e attivista che ha legato il suo nome a importanti battaglie per l’ambiente e per la cultura, è candidato al consiglio comunale di Terzigno nella lista Terzigno Democratica a sostegno di Francesco Ranieri sindaco. A sostenerlo direttamente è il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, vittima recentemente di un brutale pestaggio avvenuto nei pressi dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli: un episodio che ha indignato la società civile e che ha creato un movimento di solidarietà nei suoi confronti. Servino e Borrelli sono attivi da molti anni nel territorio vesuviano, dove hanno mosso importanti denunce e confezionato memorabili servizi giornalistici. A Servino, in particolare, si deve la battaglia che ha portato alla bonifica del sito archeologico di Cava Ranieri, in passato adibito a discarica e ora in procinto di divenire Parco Archeologico, Geologico e Naturalistico. “La lista Terzigno Democratica rappresenta l’unica vera novità delle elezioni a Terzigno” ha commentato Servino: “E’ l’espressione delle migliori forze giovanili del paese. Con essa diamo il via a un progetto democratico ed ecologista che intende rinnovare la politica cittadina e cancellare dalla scena politica chi si candida da oltre trent’anni. Ambiente, vivibilità e sviluppo economico sostenibile sono le mie proposte. Ma tante, valide e attuabili sono quelle che il gruppo di Terzigno Democratica ha elaborato”.
Servino è conosciuto a Terzigno per il suo impegno in difesa del patrimonio culturale e ambientale: storica la sua opposizione all’apertura della discarica di Cava Vitiello, così come la battaglia che ha portato alla rimozione dei rifiuti da Cava Ranieri – una delle discariche nel Parco Nazionale del Vesuvio – e quella per la riconversione dell’ex mattatoio comunale nell’edificio denominato MATT, centro di aggregazione giovanile e futuro Museo Archeologico. “Con Servino al consiglio comunale di Terzigno continueremo la battaglia affinché le bombe ecologiche del nostro territorio siano tutte disinnescate” ha commentato Francesco Emilio Borrelli. “Sostenermi è fondamentale per dare concretezza al progetto che abbiamo intrapreso” conclude Servino: “Terzigno Democratica rappresenta un’opportunità concreta di rinnovare. I terzignesi non possono perdere questa occasione”.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Marigliano piange Francesco Del Duca, il cordoglio del sindaco

Marigliano. Tantissimi i messaggi di affetto e di dolore per la morte di Francesco Del Duca, imprenditore che un mese fa aveva...

Il comandante Nacar rappresenterà 18 Comuni nella cabina di regia Terra dei fuochi

Marigliano. Un incarico che premia l'impegno ed i risultati raggiunti: il comandante della polizia locale di Marigliano, il maggiore Emiliano Nacar, rappresenterà 18...

Campania, Confapi: Amazon valore aggiunto per Pmi

Il presidente Marrone: «Bene accordo per internazionalizzazione» Napoli – «L'accordo concluso da Confapi con Amazon, il Politecnico di Milano e Ice per sostenere le sue...

Paletti in ghisa nel basolato antico, esposto alla Soprintendenza

Somma Vesuviana. Un nuovo esposto per i paletti in ghisa fatti installare dal Comune bucando il basolato del borgo medievale del Casamale. A presentarlo...

Terra dei Fuochi, “Il vice prefetto Romano all’Agenzia di Sviluppo: sancita sinergia per Action Day”

Camposano. L’incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi dei rifiuti in Campania, Filippo Romano, in visita alla sede dell’Agenzia di Sviluppo dei Comuni...
- Advertisment -