venerdì 17 Settembre 2021
HomeCultura e SpettacoliThe Voice. Alessia da S.Giuseppe supera le Battle

The Voice. Alessia da S.Giuseppe supera le Battle

SAN GIUSEPPE VESUVIANO. Due campane superato la prima delle due Battle di “The voice of Italy”, condotta da Federico Russo, in onda ieri in prima serata su Rai2 con un ascolto pari all’ 11.1% di share con 2 milioni 415 mila spettatori. Si tratta di Alessia Langella , 18 enne di San Giuseppe Vesuviano, con “Viva la vida” dei Coldplay e Roberta Nasti di Napoli) con “Il paradiso” di Patty Pravo.

Alessia, che nella vita è una studentessa, canta e gioca a calcio a 5 in una squadra femminile come pivot o esterno. Ha tante passioni, ma da grande vuole fare la cantante. Il calcio è solo una passione, il canto il suo sogno. Ha ereditato la passione della musica dal padre. Studia canto da cinque anni, vede progressi rispetto a quando ha iniziato, anche perché prima era più piccola e la voce non era ancora matura. “La musica è quello che colora il mondo, per me un mondo senza musica è un mondo vuoto. Perché la musica ti aiuta sempre, nei momenti di difficoltà. Non solo canzoni tristi, ma anche canzoni allegre, da discoteca. Senza la musica non ci sarebbero un sacco di cose. Sarebbe un mondo vuoto: se le persone ascoltassero di più, non ci sarebbe tutta questa violenza, quest’incomprensione, perché la musica trasmette veramente tanto”. La sua cantante preferita è Alessandra Amoroso, ma il suo mito, la cantante più brava in assoluto, è Beyoncé: balla, canta, è un’artista completa, ha una scala incredibile, fa note bassissime, note altissime, un sacco di variazioni. Il suo sogno è diventare come lei.

Roberta, 28 anni, laureata in canto jazz al conservatorio di Napoli, si mantiene grazie alla musica, esibendosi con il suo gruppo e insegnando canto. Col sostegno dei genitori, canta le canzoni di Sanremo già all’età di 2/3 o anni e fa gli “show” davanti ai parenti, dedicandosi anche a poesie, filastrocche e balletti. Fidanzata col sassofonista napoletano di Tullio De Piscopo. È a The Voice perché è un metodo concreto per gli artisti di realizzare i propri progetti. Ricorda come l’esperienza più bella della sua vita quella di essere stata una corista di De Crescenzo all’Arena Flegrea. Ha l’onore di lavorare in teatro con Massimo Ranieri, allo spettacolo “Viviani Verità”, dove si misura come cantante/attrice in sostituzione di un’altra artista. Si definisce solare, fortunata, vulcanica e sportiva: è stata istruttrice di tennis e si è dedicata alla danza moderna, alla ginnastica artistica e al softball.

Sono state scelte difficili per Raffaella Carrà, Dolcenera, Emis Killa e Max Pezzali che, dopo aver allenato e consigliato i propri talenti, affiancati rispettivamente dagli Special Coach Piero Pelù, Giorgio Moroder, Patty Pravo e Francesca Michielin, ne hanno dovuti eliminare due per ogni round.
Delle 35 Voci che si sono esibite, supportate dalla band dal vivo, 12 sono state ammesse alla fase successiva e 2 sono rientrate grazie all’opzione Steal, modificando in parte le squadre: Katy Desario passa dal team Pezzali al team Carrà e iWolf passano dal team Carrà al team Pezzali.
Accedono ai Knockout:
TEAM CARRÀ: Alessia Langella (San Giuseppe Vesuviano, NA) con “Viva la vida” dei Coldplay, Sorelle Baccaglini (Villanova del Ghebbo, RO) con “Tutta mia la città” nella versione di Giuliano Palma & The Bluebeaters, Tanya Borgese (Polistena, RC) con “Livin’ on a prayer” di Bon Jovi. Grazie all’opzione STEAL il team Carrà si arricchisce della voce di Katy Desario (nata a Noicattaro BA, vive a Milano), eliminata dal team Pezzali.
TEAM DOLCENERA: Alice Paba (Tolfa, RM) con “Svalutation” di Celentano, Joe Croci (Lusurasco, PC) con “Wake me up” di Avicii, Edith Brinca (di Iasi, Romania, vive a Verbania) con “La fine” di Tiziano Ferro, Annamaria Castaldi (Olbia) con “Spaccacuore” nella versione di Laura Pausini.
TEAM KILLA: Charles Kablan (ivoriano, vive a Seriate, BG) con “In the night” di The Weekend, William Prestigiacomo (Roma) con “For once in my life” di Stevie Wonder, Roberta Nasti (Napoli) con “Il paradiso” di Patty Pravo.
TEAM PEZZALI: Davide Carbone (Milano) con “Se tu non torni” di Miguel Bosè, Viviana Colombo (Lentate sul Seveso, MB) con “Hold my hand” di Jess Glynne. Rientrano grazie all’opzione STEAL iWolf (Cristina De Vita e Michele Bonfitto, Foggia), eliminati dal team Carrà.
L’appuntamento per la seconda ed ultima Battle è per mercoledì 13 aprile, il ring è allestito e i talenti sono pronti a sfidarsi per conquistare l’accesso alla fase dei Knockout.

Foto Gian Mattia D'Alberto / LaPresse 10-03-2016, Milano spettacolo The voice - The battle nella foto:  Nasti, Corvino, Ruda Photo Gian Mattia D'Alberto / LaPresse 10-03-2016, Milan The voice - The battle In the photo:  Nasti, Corvino, Ruda
Foto Gian Mattia D’Alberto / LaPresse
10-03-2016, Milano
spettacolo
The voice – The battle
nella foto: Nasti, Corvino, Ruda
Photo Gian Mattia D’Alberto / LaPresse
10-03-2016, Milan
The voice – The battle
In the photo: Nasti, Corvino, Ruda

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti