domenica 25 Settembre 2022
HomeCultura e SpettacoliTorna il premio nazionale di teatro “Franco Angrisano” per gli studenti

Torna il premio nazionale di teatro “Franco Angrisano” per gli studenti

SANT’ANASTASIA. Chi non ricorda un gigante del teatro italiano come l’attore lucano Franco Angrisano. E per rendere omaggio alla sua eccellente bravura, che lo ha contraddistinto nel suo mezzo secolo artistico vantando collaborazioni celebri come quella con i grandi maestri Eduardo De Filippo, Alberto Sordi, Sergio Leone e tanti altri, che Sant’Anastasia gli rende onore con un premio teatrale, nato anche per l ‘interesse che egli mostrava nei confronti del territorio anastasiano, cui riconosceva genuinità e vocazione d’arte. Il premio nazionale teatrale “Franco Angrisano” (istituzionalizzato dal comune di Sant’Anastasia dall’anno 2002) in collaborazione con la scuola di teatro “Gregorio Rocco”, nell’ambito della rassegna Sant’Anastasia Arte e Spettacolo avviano i nuovi bandi di concorso. Il premio rivolto alle scolaresche è stato presentato il giorno 18 Marzo 2014 presso il comune di Sant’Anastasia dal direttore artistico il regista Carmine Giordano, in presenza del dirigente scolastico Giovanna Zaccaria e del professore Franco Martinelli del secondo istituto comprensivo Elsa Morante, la professoressa Adele Di Matteo del quarto istituto comprensivo sempre del medesimo comune e degli attori Rossella Celati e Antonio Polito. I bandi di concorso si articolano in tre sezioni:
la prima è esprimere un pensiero originale e significativo seguendo la traccia “Per me il teatro è…”;
la seconda è presentazione di un disegno tematico scenografico;
la terza è scrivere un testo teatrale a tema libero.
I lavori degli studenti dovranno essere consegnati in busta sigillata con le generalità di ciascun partecipante, presso la scuola d’appartenenza, che a sua volta provvederà a consegnarla al teatro “Gregorio Rocco”, in via padre Raimondo Sorrentino a Sant’Anastasia entro il 10 maggio. Ovviamente la partecipazione è gratuita. Poi oltre alla categoria studentesca delle medie inferiori ci saranno sezioni rivolti ad attori adulti tra cui i “Corti di teatro”. I giovani aspiranti dovranno cimentarsi in monologhi dalla durata massima di dieci minuti dove sarà premiato il migliore attore. Durante i lavori di presentazione del progetto è avvenuta anche la premiazione della vincitrice dello scorso anno l’attrice Rossella Celati che ha ricevuto il premio dal sub-commissario Giuseppe Amore e dal giornalista e scrittore Ermanno Corsi. Emozionata e fremente la vincitrice racconta: “Ricevere questo premio è stato un onore. Ho iniziato l’esperienza teatrale con Carmine Giordano e il teatro mi ha cambiato la vita, ho capito che non potevo più smettere di farlo e dovevo fare un percorso che mi consentisse di renderlo un lavoro nella vita. Mi sono trasferita a Roma, poi università ed accademia di arte drammatica”. Fino al mese di giugno ci saranno incontri propedeutici sulla scrittura drammaturgica, una mostra d’archivio storico sulla canzone napoletana, spettacoli teatrali, una rassegna “Corti di teatro”, serate a tema con ospiti di rilievo e la visione di cortometraggi sulla religiosità popolare.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti