sabato 24 Ottobre 2020
Home Cronaca Traffico e spaccio di droga, colpo al clan di Somma Vesuviana

Traffico e spaccio di droga, colpo al clan di Somma Vesuviana

SOMMA VESUVIANA. All’alba di oggi a Somma Vesuviana i militari del Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Castello di Cisterna hanno dato esecuzione ad un’ordinanza emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di nove indagati. Per quattro, di cui uno già detenuto, la misura cautelare della custodia in carcere e per cinque quella del divieto di dimora nella Regione Campania.

Per questi soggetti sono sono emersi gravi indizi di colpevolezza per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e spaccio di sostanza stupefacente . L’attività, nel corso degli ultimi anni,  ha documentato l’esistenza di un’associazione imperante sul complesso popolare denominato Parco Fiordaliso-San Sossio di Somma Vesuviana, imperniata intorno alla famiglia De Bernando ed articolata in tre sottogruppi, che controlla lo spaccio su quella zona. Le indagini, condotte dal Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e coordinate dalla D.D.A. di Napoli, sono state realizzate attraverso attività di intercettazione, servizi di osservazione, controllo e pedinamento, individuazioni fotografiche e l’escussione di persone informate sui fatti. Sequestrata sostanza stupefacente del tipo cocaina, hashish e marjuana. L’operatività dell’ associazione è stata confermata dalle dichiarazioni rese dai collaboratori di giustizia Daniele Baselice, Cristiano Piezzo, Fortunato Piezzo e Massimo Pelliccia. I collaboratori hanno anche evidenziato i legami che la famiglia De Bernando ha mantenuto nel corso degli anni con il potente clan metropolitano dei Mazzarella, in particolare attraverso la figura di Vincenzo De Bernando ( fratello e cognato di alcuni degli odierni arrestati), ucciso in un agguato di stampo camorristico nel 2015, episodio relativamente al quale si è già proceduto a carico di esponenti del clan Rinaldi e Minichini.

- Advertisement -

ECCO I NOMI

Gennaro D’Urso
Assunta De Bernando
Salvatore Grimaldi
Enrico La Vecchia
( custodia cautelare in carcere)
Loredana Caputo
Maria De Bernando
Rosaria Graus
Vincenzo Grimaldi
Umberto Zannelli
( divieto di dimora nella regione Campania)

 

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Il consigliere Piscitelli: “Vicino a commercianti e imprenditori, è tempo di agire”

SOMMA VESUVIANA. Dal consigliere comunale i Opposizione Vincenzo Piscitelli riceviamo una lettera aperta alla città che di seguito pubblichiamo. Se emergenza è, che emergenza...

Controllo antiCovid, la polizia locale scopre barbiere e parrucchiere abusivi

Marigliano. Controlli che hanno l'obiettivo di tutelare la salute dei cittadini, soprattutto riguardo i contagi da Coronavirus. Sono quelli che stanno portando avanti...

Manifestanti no-lockdown, guerriglia urbana a Napoli

NAPOLI. Scene di guerriglia urbana in via Santa Lucia, davanti al palazzo della Regione Campania. I manifestanti scesi in piazza contro le restrizioni anti...

A San Giuseppe Vesuviano una donna è morta per Covid, il cordoglio del sindaco

San Giuseppe Vesuviano (Napoli). Un nuovo decesso per Coronavirus. A comunicarlo il sindaco di San Giuseppe Vesuviano Vincenzo Catapano. "Mi hanno...

I sindaci scrivono a Conte e De Luca: “Signori Presidenti, siamo al collasso”

Pubblichiamo la lettera dei sindaci inviata al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. "All'onorevole presidente del consiglio...
- Advertisment -