venerdì 5 Marzo 2021
Home Attualità "Trapianto di midollo mai più senza piano B", la petizione dei genitori...

“Trapianto di midollo mai più senza piano B”, la petizione dei genitori di Lisa

VITERBO. Petizione per la giovane Elisabetta, la 17enne di Viterbo affetta da citopenia refrattaria scomparsa nel novembre scorso dopo una donazione di midollo, risultato insufficiente sia qualitativamente che quantitativamente a giudizio dei medici stessi e l’operazione purtroppo ha avuto un tragico epilogo. La ragazza è deceduta in seguito ad un’infezione contratta dopo il trapianto necessario per curare la sua patologia. La citopenia refrattaria è una malattia del sangue che causa una disfunzione delle cellule del midollo e provoca varie forme di anemia. I genitori della 17enne: Maurizio Federico e  Margherita Eichberg, hanno lanciato una petizione online su change.org per trovare un’alternativa alle donazioni, quando queste sono incompatibili. In sintesi viene proposto un piano B, nel caso in cui il materiale donato si riveli inadatto. La richiesta è stata inoltrata anche al ministro della Salute Roberto Speranza perchè secondo i coniugi Federico bisogna necessariamente allertare un donatore alternativo al quale chiedere un pronto aiuto in caso di fallimento della prima trasfusione di midollo osseo. In conclusione la petizione lanciata dai genitori della 17enne si pone lo scopo di modificare il protocollo attuale, perchè qualunque trattamento ha lo scopo di salvare vite e non di renderle un calvario come è stato per Elisabetta.

Per firmare la petizione clicca sul link

Petizione · Roberto Speranza: Trapianti di midollo: mai più senza un piano B, perché Lisa non sia morta invano · Change.org

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti