giovedì 6 Ottobre 2022
HomeCronacaTredicenne pestata da un gruppo di bulle nel Napoletano

Tredicenne pestata da un gruppo di bulle nel Napoletano

NAPOLI – Nello stesso giorno dell’addio ad Alessandro, il 13enne di Gragnano volato giù dal quarto piano e sulla cui morte resta l’ipotesi di istigazione al suicidio, a Sant’Antonio Abate viene denunciato un grave atto di bullismo.

La vittima è una ragazzina di tredici anni, la stessa età che aveva Alessandro.

E’ stata presa di mira da un gruppo di sole ‘bulle’, tre per la precisione. Un giro con le amiche poi l’incontro con le tre ragazzine violente, di qualche anno più grandi, avvenuto a pochi metri dal parcheggio di una scuola.

 

Futili motivi e la tredicenne si è ritrovata circondata e minacciata, poi strattonata e trascinata a terra. A raccontarlo, al quotidiano Metropolis in edicola oggi, è Giuseppe, papà della 13enne pestata a sangue tre sere fa mentre era in compagnia di due amiche e stava rientrando a casa dopo una passeggiata.
Mentre la vittima tentava di sfuggire alle botte delle due ragazzine violente, la terza era occupata a riprendere l’intera sequenza con il proprio smartphone, come fosse un’impresa da poter mostrare agli altri e, probabilmente, conquistare dei like. Il caso è stato denunciato ai carabinieri.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti