sabato 10 Dicembre 2022
HomePolitica"Troppi danni per il temporale", il PD di Ottaviano chiede gli atti...

“Troppi danni per il temporale”, il PD di Ottaviano chiede gli atti per la sicurezza

Ottaviano. Dal PD di Ottaviano riceviamo una nota che di seguito pubblichiamo.

Come Circolo del Partito Democratico siamo rimasti molto colpiti dal temporale di venerdì scorso.
Intere strade e piazze allagate. Negozi danneggiati a causa degli allagamenti. Un albero caduto dinanzi ad una scuola frequentata da centinaia di alunni.
Il forte turbamento suscitato da questi eventi in capo alla cittadinanza nonché le richieste di chiarimenti sulla pulizia di fognoli e catidoie, che rientrano tra le attività che la cittadinanza ottavianese paga con il servizio di raccolta rifiuti, ci hanno spinto con urgenza a protocollare un’istanza di accesso civico attraverso la quale si è chiesto di aver copia degli atti che attestano la pulizia di caditoie e fognoli nonché la verifica di stabilità degli alberi presenti fuori la scuola D’Aosta.

Sarà nostra cura informare la cittadinanza quando avremo riscontro di tale richiesta.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti