domenica 9 Maggio 2021
HomeAttualitàTruffa WhatsApp 'rosa': ecco come funziona

Truffa WhatsApp ‘rosa’: ecco come funziona

In questi giorni è in atto un nuovo tentativo di truffa on line: si tratta di un link per scaricare la nuova presunta versione in rosa di WhatsApp, che sostituirebbe il tradizionale verde dell’applicazione di messaggi. In realtà in questo link si nasconde un malware capace di entrare nel cuore del cellulare rubando dati sensibili come rubrica e accesso alle carte di credito.

A rendere nota questa truffa è stato su Twitter Rajshekhar Rajaharia, ricercatore per la sicurezza. Ma come funziona esattamente la truffa se si scarica WhatsApp rosa?

Una volta scaricata e installata, l’applicazione svanisce improvvisamente dalla schermata principale del dispositivo e resta attiva in background rubando i dati delle vittime, prendendo il controllo della loro rubrica o inoltrando messaggi ai loro contatti con la richiesta di effettuazione del download dell’app. Ed è così che la truffa continua a diffondersi. I truffatori, a questo punto, saranno liberi anche di inviare messaggi, a vostro nome, per chiedere di farsi mandare denaro.

Come intervenire e mettere al sicuro il proprio dispositivo se è stato già effettuato il download?

Disinstallare l’app malevola non è sin da subito intuitivo perchè come appena detto “WhatsApp Pink” sparisce alla vista delle persone nascondendo l’icona. È però possibile eliminare questa applicazione. Si dovrà andare su Impostazioni, dunque effettuare un tap su Applicazioni e selezionare “WhatsApp Pink”. A quel punto si dovrà procedere alla disinstallazione.

Dunque, prestare sempre attenzione a link sospetti e scaricare le applicazioni solo dallo store ufficiale.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti