sabato 20 Luglio 2024
HomeCronacaUccise genero e nuora, condannato all'ergastolo

Uccise genero e nuora, condannato all’ergastolo

Ergastolo e isolamento diurno il verdetto nei confronti di Raffaele Caiazzo, di 45 anni, ritenuto responsabile del duplice omicidio avvenuto l’8 giugno dello.scorso anno a Sant’Antimo. Caiazzo è stato considerato colpevole del delitto di Luigi Cammisa, marito della figlia; poi di Maria Brigida Pesacane moglie del figlio freddati entrambi con diversi colpi di pistola.
Secondo la ricostruzione condotta dagli inquirenti, a scatenare la volontà omicida un istinto morboso di gelosia maturato dall’uomo nei confronti della donna. Caiazzo di era convinto che tra i due giovani cognati ci fosse una relazione. Luigi Cammisa, 29 anni. Operaio edile, stava andando al lavoro quando fu assassinato dal suocero, aveva due figli di 2 e 7 anni. La giovane donna fu ritrovata cadavere in casa sua dove c’erano anche i due figli, di 2 e 4 anni.

Sostieni la Provinciaonline

Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permettete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi. Clicca qui e aiutaci ad informare ⬇️.

Articoli recenti

Rubriche