mercoledì 17 Agosto 2022
HomeCronacaUn altro raid allo stadio De Cicco, rubati cavi elettrici e una...

Un altro raid allo stadio De Cicco, rubati cavi elettrici e una caldaia

SANT’ANASTASIA. Nell’arco di ventiquattro ore, ignoti si sono introdotti due volte nello stadio “Agostino De Cicco” . Nel mirino dei balordi di nuovo i cavi elettrici e una caldaia.

furto satdio 2

Un’altra assurda incursione nei giorni scorsi si è verificata all’interno dello stadio “Agostino De Cicco”, gestito dal gruppo “Stella Splendente”. Il presidente della società sportiva Giuseppe Di Marzo riferisce che, la notte successiva al primo furto, avvenuto il 30 settembre scorso, ignoti sono rientrati nuovamente all’interno della struttura e hanno tranciato altri cavi di alimentazione di altre torri faro, ora inutilizzabili, e rimosso dagli spogliatoi una caldaia.

Due furti a distanza di sole 24 ore l’uno dall’altro – la struttura ha un sistema di allarme e sorveglianza vigilata. La società che gestisce l’impianto sportivo, nonostante gli ingenti danni già arrecati dal primo furto, non si è persa d’animo adoperandosi per ripristinare l’impianto elettrico al fine di non creare un disservizio ai suoi atleti. Il presidente Di Marzo non nasconde preoccupazione sull’accaduto: «Voglio in primis ringraziare i carabinieri di Sant’Anastasia che ci hanno sostenuto in questi due giorni, garantendoci la loro piena disponibilità nel risolvere la questione», afferma Di Marzo, che prosegue «Siamo davvero commossi per le dimostrazioni d’affetto che abbiamo ricevuto dalle numerosissime società sportive. A tal proposito, stiamo valutando l’idea di organizzare un evento di sensibilizzazione su questa brutta vicenda».

Articoli recenti