domenica 25 Settembre 2022
HomePoliticaVerdi: "Chi chiede la ricandidatura dell'ex sindaco dimentica che dovrà affrontare un...

Verdi: “Chi chiede la ricandidatura dell’ex sindaco dimentica che dovrà affrontare un processo per tangenti”

SANT’ANASTASIA. I Verdi intervengono sulla scarcerazione dell’ex sindaco Carmine Esposito. Il gip del Tribunale di Nocera, Giovanna Pacifico, ha sostituito la misura cautelare agli arresti domiciliari, ai quali l’ ex Sindaco Carmine Esposito era confinato dal 7 febbraio scorsi dopo che aveva scontato 56 giorni di carcere a Poggioreale, con quella meno “afflittiva” del divieto di dimora a Sant’ Anastasia.

Esposito era stato arrestato a dicembre scorso, dopo la denuncia dell’imprenditore titolare dell’azienda che gestisce l’igiene urbana in città, accusato di aver incassato una tangente da quindicimila euro.

Un pacchetto con la stessa cifra gli fu trovato in auto al momento dell’arresto, ma lui ha sempre sostenuto di essere stato “incastrato”.
“I sostenitori di Esposito – dichiara il leader degli ecorottamatori Verdi Francesco Emilio Borrelli – stanno già festeggiando e brindando e chiedono a gran voce che sia ricandidato Sindaco di Sant’ Anastasia. In realtà solo per un cavillo burocratico all’ ex Primo Cittadino non era stato riconosciuto prima il divieto di dimora. L’ impianto accusatorio è ancora totalmente in piedi. Se Esposito si candidasse dovrebbe fare campagna elettorale da fuori comune ed i magistrati potrebbero decidere di rimetterlo in carcere in attesa del processo. Per quanto ci riguarda troviamo surreale che si possa ipotizzare la candidatura di un esponente politico attualmente confinato e con un processo pieno di accuse gravissime sulle spalle”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti