domenica 29 Gennaio 2023
HomeCronacaVivevano in condizioni igienico-sanitarie degradanti, 4 minori in salvo a Poggiomarino

Vivevano in condizioni igienico-sanitarie degradanti, 4 minori in salvo a Poggiomarino

L’importanza della collaborazione tra cittadini ed Istituzioni

Poggiomarino. A margine di una importante operazione di Carabinieri e Polizia Municipale in sinergia con l’Ufficio Affari Sociali, su ordinanza sindacale sono stati messi in salvo quattro minori che vivevano in condizioni igienico-sanitarie degradanti ed al limite della civiltà.

 

Gli uomini in divisa si sono ritrovati di fronte ad una scenario raccapricciante. L’abitazione ubicata in via Turati era un vero tugurio. I quattro minori che vi abitavano sono stati collocati in una casa famiglia nella zona.

 

Dopo l’operazione il sindaco Maurizio Falanga ha voluto incontrare il neocomandante della stazione dei carabinieri di Poggiomarino G. Garozzo: “Illuminante l’incontro che ho avuto con il Comandante della stazione dei carabinieri del paese, abbiamo parlato di tutela del territorio e dei cittadini. Le sue prime operazioni hanno fatto scoprire anche indebite percezioni del Reddito di cittadinanza. E dopo averlo ringraziato per l’importante operazione grazie alla quale ha tratto in salvo i minori di via Turati abbiamo potuto constatare che tutto fosse partito da una segnalazione di un cittadino. Ecco perchè continuo a chiedere ai poggiomarinesi la massima collaborazione con le forze dell’ordine e con le Istituzioni “ afferma il primo cittadino.

 

I quattro minori oggi sono in una casa famiglia di Scafati, assieme alla madre.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti