mercoledì 8 Aprile 2020
Home Appuntamenti Week end dedicato all'albicocca tra Somma ed il Castello Mediceo organizzato dallo...

Week end dedicato all’albicocca tra Somma ed il Castello Mediceo organizzato dallo Slow Food

SOMMA VESUVIANA. Giugno è il mese fortunato dell’albicocca del Vesuvio, presidio Slow Food istituito nel luglio 2017 mentre una ondata impietosa di incendi devastava il territorio. Con il presidio l’associazione della chiocciola ha messo in campo un piano di valorizzazione e tutela della crisommola, il pomo dorato che resiste in agricoltura grazie a piccole aziende a conduzione familiare Sabato 23 giugno ci sarà l’Albicocca Day, una giornata di convivialità da trascorrere a stretto contatto con i produttori e i loro antichi saperi contadini.L’appuntamento è alle ore 10,30 presso l’ Azienda Agricola Gaetano Romanoin via Pigno 127 a Somma Vesuviana dove Gaetano condurrà gli ospiti in visita al vecchio albicoccheto mostrando le diverse varietà che con la sua famiglia custodisce con passione. Il suo piccolo appezzamento di terra è un bellissimo esempio di tipica agricoltura vesuviana dove si incontrano i filari di viti di catalanesca, i vecchi e grandi alberi di noce, i gelsi, il campo di pomodorini del piennolo e tanti altri frutti troppo spesso dimenticati. Una passeggiata nel suo campo, avvolti dalla bellezza del paesaggio, custodita nel totale rispetto per l’identità agricola vesuviana, rappresenta sempre un momento di grande piacevolezza e relax. Terminata la visita in azienda, ci si dirige verso lo storico ristorante La Lanterna in via Colonnello Gaetano Aliperta n. 8. Qui Luigi Russo e sua moglie Consiglia Caliendo si danno un gran da fare nel recupero di ricette vesuviane, specializzandosii nei piatti dedicati allo stoccafisso ed al baccalà, prodotti storicamente legati all’economia di Somma Vesuviana. Il pranzo previsto per l’Alcicocca Day è proposto al prezzo di 25 euro e garantisce i sapori autentici del Vesuvio. Con questa iniziativa si vuole riaccendere i ricordi di ognuno legati all’albicocca del Vesuvio, da sempre rinomata quale migliore espressione di questo frutto che annuncia l’arrivo dell’estate, nella speranza che venga poi richiesto nei punti vendita e preferito a frutti generici, ibridi e di dubbia provenienza. Questo tipo di agricoltura garantisce il rispetto per l’ambiente e la tutela della biodiversità agricola, temi di grande attualità che tutti dobbiamo impegnarci a sostenere per garantire un futuro sano alle nostre generazioni e la tutela del paesaggio. L’acquisto consapevole è uno strumento prezioso, apparentemente insignificante, una presa di coscienza indispensabile per non essere gestiti e totalmente direzionati dagli interessi dei grandi mercati che puntano all’appiattimento delle menti e dell’identità territoriale. Domenica 24 giugno altro appuntamento gioioso con Slow Food Vesuvio presso la sede dell’ Ente Parco Nazionale del Vesuvio alle ore 11 dove verrà presentata la Colazione Vesuviana con pane tipico del territorio, le confetture di crisommole ed altri prodotti del paniere vesuviano che saranno proposti agli ospiti dei B&B aderenti all’associazione AREVOD ,Per informazioni e prenotazioni rivolgersi al numero338 5318935 e consultare la pagina FB Slow Food Vesuvio.

Domenica 24 giugno le Albicocche del Vesuvio presidio Slow Food saranno al Castello Mediceo di Ottaviano per una mostra mercato con il patrocinio dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio. Gli agricoltori mostreranno le tante varietà che la terra vulcanica e generosa rende così straordinarie nel gusto: pellecchiella, vitillo, puscia, Vicienzo e Maria, boccuccia, munacella, preveta bella e tante altre, ce ne sono più di 20 cultivar. Si avrà la possibilità di acquistarle direttamente dai produttori e di sostenere insieme a Slow Food la piccola agricoltura familiare che caratterizza l’areale vesuviano. Siete tutti invitati a prendere parte alla Colazione Vesuviana che sarà presentata in questa occasione insieme all’associazioneArevod – Ospitalità Diffusa per un Turismo di Qualità intorno al Vesuvioche ha aderito all’iniziativa di proporla e raccontarla ai loro ospiti.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

La Storia a Somma. Masulli: “Neanche nel 1944 ferma la processione del Venerdì Santo”

SOMMA VESUVIANA Quella del Venerdì Santo a Somma Vesuviana è una processione che si ripete da centinaia di anni e non si era...

Proposta sindaco Ottaviano: “Consegne a domicilio dopo Pasqua”

OTTAVIANO. Emergenza coronavirus, la proposta del sindaco di Ottaviano: “Chiudere tutto a Pasqua e Pasquetta ma poi aprire gastronomie con consegna a domicilio” “Ho chiesto...

Venerdì Santo a Somma, marcia funebre in filodiffusione e messa in diretta Facebook

SOMMA VESUVIANA. "Venerdì Santo alle ore 19 e 15 nel momento in cui sarebbe uscita la Madonna con il Cristo Morto, i 30 musicisti...

S.Anastasia. sìAmo Anastasiani: “Bonus sia erogato prima di Pasqua”

SANT'ANASTASIA. Emergenza sociale, sìAMO ANASTASIANI: "Il bonus spesa venga erogato prima di Pasqua". Il movimento politico "sìAMO ANASTASIANI - IL FUTURO CHE CI MERITIAMO" preme...

Covid 19 a Somma. Il sindaco: “20 contagiati e 238 persone in isolamento”

SOMMA VESUVIANA. “Ventesimo caso di Coronavirus a Somma Vesuviana e ben 238 persone in isolamento", lo annuncia il sindaco Salvatore Di Sarno che aggiunge:...
- Advertisment -