mercoledì 3 Marzo 2021
Home Politica Welafare, Agenzie di cittadinanza 2015, venerdì presentazione alla stampa

Welafare, Agenzie di cittadinanza 2015, venerdì presentazione alla stampa

NAPOLI. Agenzie di cittadinanza 2015, nuove pratiche di welfare e di comunità. Il 19 febbraio la presentazione alla stampa con Csv Napoli e Comune di Napoli

Si terrà, venerdì, il 19 febbraio alle 11 in Sala Giunta a Palazzo San Giacomo si terrà la Conferenza Stampa di avvio delle “Agenzie di Cittadinanza 2015”, nate dalla collaborazione tra Comune di Napoli e dal Centro Servizi per il Volontariato di Napoli e Provincia.

Interverranno Roberta Gaeta, assessore al welfare del Comune di Napoli e Nicola Caprio, presidente del Centro Servizi per il Volontariato di Napoli e provincia (CSV Napoli).  Le Agenzie saranno realizzate nelle dieci municipalità cittadine da reti costituite da Associazioni di Volontariato e realtà del terzo settore. Sulla base dei risultati ottenuti nel corso della prima annualità di sperimentazione, le linee di azione sono state ulteriormente arricchite e sono stati potenziati alcuni degli interventi al fine di attuare una strategia complessiva volta a creare coesione sociale a proporre mete comuni di azione, ad utilizzare le risorse e le competenze del territorio per sostenere ed incrementare la partecipazione, la cooperazione, le esperienze di auto mutuo aiuto e ad attivare forme di aiuto leggero a fasce sociali a rischio.

Si tratta di una nuova declinazione del principio di sussidiarietà che consente ai cittadini di diventare soggetti attivi che si prendono cura della comunità e dei beni comuni insieme con l’amministrazione.

Le azioni principali delle Agenzie previste  sono:

  1. Assistenza leggera alle persone anziane e non autosufficienti
  1. Valorizzazione dell’invecchiamento attivo
  1. Promozione e sostegno dei luoghi di aggregazione spontanea degli anziani
  1. Promozione della Cittadinanza attiva

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti