domenica 20 Settembre 2020
Home Politica Whirlpool, Longobardi: "Urge tavolo programmatico"

Whirlpool, Longobardi: “Urge tavolo programmatico”

Whirlpool, Afonso Longobardi:”Urge tavolo programmatico sull’economia campana, in rete con il governo centrale e l’unione europea. No alla chiusura”.

Così al consiglio regionale monotematico sulla Whirlpool il consigliere regionale Alfonso Longobardi, vicepresidente della Commissione Bilancio: «Esprimere la piena solidarietà ai lavoratori della Whirlpool non è un atto dovuto bensì una vicinanza sentita perché le centinaia di padri e madri campane hanno il diritto/dovere di dimostrare sul posto di lavoro, come già hanno fatto in tanti anni, quanto valgono e non sentire offesa la propria dignità. Sono d’accordo con i colleghi quando dicono che in questi casi non possono esserci divisioni politiche, attacchi o strumentalizzazioni perché quando si tratta di famiglie da mantenere e figli da crescere non possono esserci speculazioni. Oltre ad una valutazione politica del caso, io vorrei affrontare anche l’aspetto economico perché vagliando le analisi di mercato, proprio in questo periodo in cui si sta consumando il disastro che rischia di mandare a casa circa 400 lavoratori campani, il titolo della Whirlpool è in crescita gli analisti del mercato ritengono che queste quotazioni sono supportate più dal mercato che dall’azienda stessa. Il nostro intervento politico non può prescindere da una strategia che miri a dare una sterzata all’economia campana, perché se non rendiamo competitivo il mercato del lavoro c’è il rischio che migliaia di nostri cittadini perderanno il lavoro. Senza competitività andiamo incontro alle delocalizzazioni che portano alla morte dell’economia di un paese. Quindi la nostra deve essere una battaglia sul mercato unico del lavoro, anche in prospettiva del futuro, creando una matrice unica con il Governo centrale e l’Unione Europea. Bisogna rendere concorrenziale il mondo del lavoro, con la defiscalizzazione e con attenzione ai lavoratori: un dipendente italiano deve costare quanto quelli di altre parti d’Europa perché oggi con le multinazionali si fa quota solo in riferimento agli utili aziendali e noi non possiamo attenerci a ciò. Bisogna combattere per valorizzare il mercato del lavoro e i lavoratori. Inoltre, la questione Whirlpool denota delle carenze al Sud che penalizzano le produzioni e le esportazioni a livello nazionale come le infrastrutture, la logistica e i trasporti. Da qui, oggi, deve partire un grido d’allarme anche al Governo affinché non arrivino solo prebende per campagne elettorali ma fondi strutturali e stabili. Chiedo, e sia messo agli atti, un tavolo serio sull’economia campana affinché si arresti il rischio di perdita del lavoro e della dignità di migliaia di cittadini campani».

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

“Sotto la sedia”: la carriera da arbitro internazionale di tennis di Peppino Di Stefano

I tornei in tutto il mondo, le coppe Davis, i campioni incrociati 40 anni di grande sport in un libro Capri, 19 settembre -...

“Le ragione del no”, successo per il convegno di Siamo Sommesi

Somma Vesuviana. Grande interesse di pubblico per l’incontro su “Le ragioni del no”, ideato e organizzato dal gruppo politico di maggioranza Siamo Sommesi al...

Domani l’Art Walking ed il Casamale si trasforma in Gallery

Somma Vesuviana. “Domani alle ore 10 evento organizzato dalla Vascio Room Gallery in continuità con il progetto “Ombrediluce” approvato ed accompagnato dall’Amministrazione Comunale....

Grave lutto per l’assessore Prisco, è morta la mamma

Ottaviano. Serenamente si è spenta Carmela del Vecchio, mamma dell'assessore al Comune di Somma Vesuviana Stefano Prisco. A darne notizia è il Psi, partito...

AVVICENDAMENTO AL COMANDO AEROPORTO CAPODICHINO “UGO NIUTTA” DI NAPOLI

Il Colonnello FERRAMONDO cede il comando dell'Aeroporto MIlitare al Colonnello VICARI. Venerdì 18 settembre 2020, presso il Comando Aeroporto di Capodichino si è svolta la...
- Advertisment -